CRONACA | mercoledì 24 maggio 2017 06:07

Che tempo fa

Newsletter

Iscrivendomi acconsento al trattamento dei dati personali secondo le norme vigenti.

Cerca nel web

CRONACA | martedì 15 novembre 2016, 16:52

Maxi multa e processo al camionista che non aveva "niente in regola"

Otto verbali, una denuncia penale, quasi quattro mila euro di multa e la confisca del veicolo. E' quasi un record quello collezionato da un camionista di Varese che percorreva la A26 ed è stato fermato dalla Polstrada all'altezza dello svincolo di Romagnano Sesia.

A leggere le infrazioni contestate, vien da pensare che l'uomo, 39 anni, potesse rappresentare un vero e proprio pericolo viaggiante: non aveva l’autorizzazione per il trasporto di rifiuti speciali, l’assicurazione del camion era scaduta e la patente gli era stata revocata per «mancanza dei requisiti psico-fisici» dopo che l'aveva persa per guida in stato di ebbrezza.

Il mezzo, le cui caratteristiche tecniche erano state alterate, è poi stato sequestrato (e verrà confiscato), mentre il varesotto dovrà rispondere davanti al magistrato del trasporto non consentito dei rifiuti.

Dal nostro corrispondente di Vercelli

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore