Benessere e Salute | domenica 20 agosto 2017 02:05

Che tempo fa

Cerca nel web

Benessere e Salute | giovedì 22 dicembre 2016, 10:46

Avvio del percorso del punto nascita di Vercelli per l’ottenimento della certificazione OMS UNICEF Ospedale Amico del bambino

E’ stato ufficializzato formalmente l’avvio del processo di certificazione OMS UNICEF “Ospedale Amico del Bambino” realizzato grazie al prezioso contributo del Rotary Club S. Andrea di Vercelli. Il processo di ottenimento della certificazione durerà alcuni anni e avrà l’obiettivo di migliorare ulteriormente il servizio all'utenza della fascia neonatale.

            <<L’iniziativa “Insieme per l’Allattamento: Ospedali e Comunità Amici dei Bambini uniti per la protezione, promozione e sostegno dell’allattamento materno” – spiega la referente del progetto Dr.ssa Elena Uga - fa parte di quei programmi internazionali che aiutano i servizi sanitari a migliorare le pratiche assistenziali rendendo protagonisti i genitori e sostenendoli nelle scelte per l’alimentazione e la cura dei propri bambini.>>

            La promozione dell’allattamento materno è considerata da tempo una priorità di salute pubblica, tale da essere espressamente indicato dall’UNICEF come un diritto nell’art 24 della Convenzione ONU sui diritti dell’infanzia e dell'adolescenza. L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) raccomanda che i bambini siano allattati al seno in maniera esclusiva fino al compimento del 6° mese di vita e che il latte materno rimanga il latte di prima scelta, anche dopo l’introduzione di alimenti complementari, fino a due anni di vita e oltre, e comunque finché madre e bambino lo desiderino. Nel 1990 OMS e UNICEF hanno lanciato una campagna mondiale per la promozione dell'allattamento al seno, volta a invertire la tendenza all'uso dei sostituti del latte materno e a sostenere tutti gli sforzi mirati alla corretta nutrizione dei bambini. Nel 1992 è nata la Baby Friendly Hospital Initiative-BFHI (in italiano: Iniziativa Ospedali amici dei bambini) volta a incoraggiare le buone pratiche per la promozione dell’allattamento materno.

<<Le strutture sanitarie interessate a ottenere questo riconoscimento – spiega Elena Uga - devono seguire gli Standard per le Buone Pratiche per gli Ospedali, che comprendono il rispetto del Codice Internazionale sulla Commercializzazione dei Sostituti del Latte Materno siglato nel 1981 e le successive pertinenti risoluzioni della Assemblea Mondiale della Sanità, in particolare laddove si invitano le strutture sanitarie a non accettare forniture gratuite o a basso costo di latte artificiale, biberon e tettarelle>>.

Dal lancio della BFHI ad oggi sono stati più di 20.000 gli ospedali, in 140 Paesi in via di sviluppo e industrializzati, a ottenere il riconoscimento di "amici dei bambini". In Piemonte tale certificazione è stata ad oggi ottenuta solo dal punto nascita di Verbania.

<<Il punto nascita di Vercelli – sottolinea il Direttore Generale Chiara Serpieri - da sempre possiede una spiccata propensione al sostegno all'allattamento materno tanto da essere stato di recente inserito (unico insieme all'ospedale S. Anna di Torino e all'ospedale di Moncalieri) nella rete piemontese delle Banche del Latte Umano Donato.>>

Nel 2015 i tassi di allattamento al seno esclusivo presso il nostro punto nascita sono risultati i migliori di tutto il Piemonte.

<<Il percorso per la certificazione – conclude Serpieri – avviato ora ma su cui da mesi i nostri professionisti stanno lavorando, e per cui colgo l’occasione per rinnovare i ringraziamenti a Rotare Club Sant’Andrea, nonostante gli ottimi risultati sinora ottenuti, necessita ancora di numerosi passi che sono certa vedranno coesione e collaborazione dei professionisti delle nostre strutture di Pediatria, Ostetricia e Consultori. Insieme lavoreremo alla Certificazione che, dal punto di vista dell’utenza rappresenta il raggiungimento di un’offerta a mamme e bambini di altissimo livello in termini di accoglienza, supporto e professionalità>>.

c.s. Settore Comunicazione ASL VC

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore