Benessere e Salute | mercoledì 18 ottobre 2017 14:57

Che tempo fa

Cerca nel web

Benessere e Salute | venerdì 16 giugno 2017, 09:38

Ospedali e ambulatori: cosa ne pensano i pazienti?

A Vercelli, Borgosesia, Santhià, Gattinara e Varallo l'ASL distribuisce un questionario sul livello di gradimento dei servizi

Conoscere il punto di vista dei pazienti per migliorare. È con questo proposito che dal oggi parte negli ospedali di Vercelli e Borgosesia una nuova indagine di gradimento dei servizi ospedalieri ed ambulatoriali.

Un questionario cartaceo che sarà distribuito nei reparti prima della dimissione e non solo. I cittadini, infatti, avranno la possibilità di esprimere la propria opinione non soltanto se ricoverati, ma anche nelle aree ambulatoriali e nei centri prelievi. Coinvolti anche i presidi polifunzionali di Santhià, Gattinara e Varallo.

Chi sceglierà di aderire potrà rispondere in totale libertà e in anonimato; al termine della compilazione i moduli verranno inseriti all’interno di apposite cassettine gialle presso i punti informazione o consegnate in busta chiusa ai volontari somministratori. Il progetto sarà portato avanti con il sostegno prezioso delle associazioni, tra cui ANTEAS, AVMA, OMNIC, Associazione Diabetici Prof. Archero, Siamo Speciali, ANGSA e AVAS di Borgosesia che fanno parte della Conferenza Aziendale di Partecipazione: i volontari si occuperanno della distribuzione e della raccolta dei questionari e saranno a disposizione per aiutare gli utenti nella compilazione qualora ne avessero necessità. Saranno riconoscibili grazie ad un apposito cartellino riportante il logo dell’Azienda e quello dell’indagine.

I questionari sono composti da una ventina di domande a risposta chiusa articolate su 4 ambiti differenti: informazioni di accesso ai servizi, aspetti relazionali e di accoglienza e comfort. È inoltre presente uno spazio per le osservazioni ed i suggerimenti. Al termine del questionario sono richiesti alcuni dati anagrafici generici utili ai fini statistici.

Nel 2016 l’indagine è stata effettuata sfruttando il web attraverso moduli compilabili direttamente on line. La scelta di integrare e prevedere nuovamente la rilevazione con lo strumento più classico della carta nasce dalla volontà dell’Azienda di poter ampliare il campione, raccogliendo l’opinione di una fetta ampia di popolazione. Anche quella meno avvezza all’uso della tecnologia.

Dal nostro corrispondente di Vercelli

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore