ATTUALITÀ | martedì 21 novembre 2017 05:38

Che tempo fa

Cerca nel web

ATTUALITÀ | giovedì 31 agosto 2017, 12:10

La Cgil mette le ruote e va incontro ai lavoratori

La Camera del Lavoro mette le ruote per andare incontro alle esigenze dei lavoratori.

È stato presentato questa mattina il camper - adattato a uso ufficio e attrezzato come una vera e propria Camera del Lavoro - che la Cgil Vercelli Valsesia mette in strada per avvicinare i lavoratori delle diverse categorie produttive presenti sul territorio.

«Nel Vercellese - spiega Luca Quagliotti, segretario generale della Cgil Vercelli Valsesia - provincia lunga e con la presenza di attività produttive caratterizzate a seconda del territorio, si aprono prospettive con importanti risvolti occupazionali anche nell’area di Larizzate già destinata a nuovi insediamenti produttivi. Il tessuto produttivo che abbiamo di fronte, in questo caso, è diversificato e sono presenti attività che vanno dall’industria con la Cerutti, al Commercio, con CGT, Brendolan e Novacoop, alla Logistica con Novacoop e DHL e  presto l’area sarà interessata dall’arrivo di Amazon».

Un insediamento, quest'ultimo che dovrebbe rappresentare un vero e proprio punto di svolta per il territorio. «L’apertura di Amazo, prevista per settembre - prosegue Quagliotti - duplicherà nel giro di 3 anni i lavoratori presenti nel sito e con l’insediamento di altre nuove aziende, prospettiva concreta, visto l'interessamento di almeno altre tre imprese, i lavoratori potrebbero arrivare a 3/3.500 in meno di 3 anni».

Di fronte a questa prospettiva, il sindacato non vuol farsi trovare impreparato.

«Non è un segreto il poco interesse dei lavoratori più giovani verso il sindacato visto come un Moloch irraggiungibile e lontano dai loro interessi. Così come non è un segreto che i giovani non vengono nelle sedi sindacali se non perché hanno un problema. Come CGIL Vercelli Valsesia abbiamo quindi deciso di portare la Camera del Lavoro in quei siti industriali, e non solo, dove non siamo presenti incominciando dall’Area di Larizzate» spiega il segretario generale.

Inizialmente all’interno della Camera del Lavoro mobile saranno presenti, a giorni alterni, le seguenti categorie:

1)      Nidil: che si occupa dei lavoratori precari e, in particolar modo, dei lavoratori in somministrazione.

2)      Filcams: per i lavoratori del commercio.

3)      Filt: per i lavoratori della logistica e dei trasporti.

4)      Fiom: per i lavoratori metalmeccanici.

La Cgil, attraverso la nuova Camera del Lavoro mobile, intende diventare un punto di riferimento per tutte le  lavoratrici e i lavoratori e, per questo, organizzerà campagne mirate per le ISEE, le dichiarazioni dei redditi, gli assegni familiari. La Camera del Lavoro Mobile offrirà, in alcuni periodi dell’anno e a seconda delle esigenze, anche gli abituali Servizi CGIL: INCA, CAAF e Ufficio Vertenze.

Il progetto avrà una durata iniziale di due anni con l’auspicio che venga apprezzato dalle lavoratrici e dai lavoratori e che, conseguentemente, possa essere inserito stabilmente nelle sedi CGIL presenti nel territorio.

Dal nostro corrispondente di Vercelli

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore