Gattinara e dintorni | mercoledì 12 dicembre 2018 20:33

Che tempo fa

Cerca nel web

Gattinara e dintorni | martedì 09 ottobre 2018, 09:31

Sterilizzazione dei gatti: Il comune di Gattinara promuove la campagna di sensibilizzazione

Sterilizzazione dei gatti: Il comune di Gattinara promuove la campagna di sensibilizzazione

Il Comune di Gattinara a fianco di ENPA e “Il Giardino di Quark” si fa promotore della campagna di sensibilizzazione “Sterilizzare è una scelta responsabile” a favore della sterilizzazione dei gatti.

La campagna serve a informare e sensibilizzare i cittadini sulla necessità di sterilizzare i gatti di proprietà per prevenire randagismo, abbandoni, uccisioni, maltrattamenti e incidenti stradali.

Ad oggi la sterilizzazione è infatti l'unica soluzione alla moltiplicazione incontrollata dei gatti.

In questi ultimi due anni evidenzia l’ENPA si è registrato un notevole aumento di abbandoni di intere cucciolate di gattini. Una inversione di tendenza, in negativo. Solo nel corso di quest’anno, da inizio gennaio al 30 settembre) sono stati soccorsi e ospitati presso “Il Giardino di Quark” di Gattinara, ben 61 gatti tra cuccioli e adulti, alcuni feriti o malati. Ad oggi 25 di loro sono stati adottati. Ma malgrado ciò la situazione resta sempre di emergenza.

Oltre all’aspetto sanitario che non è da sottovalutare, l’aumento degli abbandoni felini comporta formazione di nuove colonie o aumento numerico di quelle esistenti e controllate, con conseguente impatto economico non indifferente sia per le Associazioni che si occupano dei gatti come ENPA, sia per le Amministrazioni comunali. Il numero sempre crescente di gattini rende difficoltose le adozioni di qualità, monitorate da associazioni esperte.

La campagna prevede l’affissione e la diffusione di locandine e materiale informativo.

«Il Comune di Gattinara – spiega il Sindaco Daniele Baglione - ha accolto subito l’invito di ENPA ed ha abbracciato questa iniziativa, che ha l’obiettivo primario di tutelare gli animali. Grazie alla sterilizzazione, infatti, si possono evitare la gestione di grandi cucciolate, soprattutto se non si è in grado di ospitarle e di affidarle e ci permette di contrastare il fenomeno dell'abbandono dei gattini e prevenire il randagismo. Possiamo però raggiungere gli obiettivi auspicati solo con la collaborazione di tutti i cittadini».

c.s.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore