POLITICA | martedì 22 gennaio 2019 19:28

Che tempo fa

Cerca nel web

POLITICA | giovedì 20 dicembre 2018, 16:41

Borgosesia: Sospeso dalla carica di sindaco Paolo Tiramani

Diventa esecutivo il provvedimento previsto dalla legge Severino. Il parlamentare: "Con un team di legali impugnerò il provvedimento"

Borgosesia: Sospeso dalla carica di sindaco Paolo Tiramani

"Questa mattina ho ricevuto comunicazione dal Prefetto circa la mia sospensione da sindaco. Per un periodo limitato potrò incontrare i cittadini, dare indicazioni ma non firmare atti ufficiali di cui si occuperanno il mio vicesindaco, la giunta e il consiglio che daranno continuità alla nostra azione di governo, per poi tornare in carica". 

A parlare è il sindaco di Borgosesia, Paolo Tiramani, che tramite un post su Facebook ha ufficializzato la sospensione della sua carica di sindaco disposta dal Prefetto in seguito alla condanna in Appello per la vicenda legata alle gestione dei fondi dei gruppi consiliari, meglio conosciuta con il nome di Rimborsopoli, quando Tiramani era consigliere regionale.

La decisione della Prefettura arriva dalla legge Severino, che prevede la sospensione di una carica se la condanna avviene dopo la nomina del soggetto in questione. La sospensione può durare fino a 18 mesi.

"Vi pare normale - reclama Tiramani sui social - che esista una legge che mi dà pieno titolo per fare il parlamentare o magari il ministro e perché no il Premier ma non il sindaco per un periodo? Sono il primo caso in Italia di politico sospeso da una carica istituzionale e non dall'altra". La firma degli atti passa ora nelle mani di Emanuela Buonanno, ma il parlamentare leghista non si dà per vinto: "Mi sono affidato a un team di legali per impugnare il provvedimento e renderlo incostituzionale. Mi amareggia pensare che in Italia esistano leggi così assurde. Ciò nonostante continuerò a lavorare per la mia città con determinazione e orgoglio. Io amo Borgosesia".

bi.me.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore