COSTUME E SOCIETÀ | martedì 22 gennaio 2019 19:46

Che tempo fa

Cerca nel web

COSTUME E SOCIETÀ | giovedì 10 gennaio 2019, 12:05

Stasera la presentazione del piano per i beni culturali e architettonici di Gattinara

Stasera la presentazione del piano per i beni culturali e architettonici di Gattinara

Sarà presentato stasera, giovedì 10 gennaio, alle 21 presso la sala conferenze di Villa Paolotti il piano per i beni culturali e architettonici della città di Gattinara, elaborato dall’Architetto Andrea Caligaris e dall’Architetto Giuliano Spinelli. L’iniziativa, voluta per promuovere la cultura del paesaggio e sensibilizzare i cittadini riguardo i temi e i valori della salvaguardia del patrimonio gattinarese, sarà introdotta dal Sindaco Daniele Baglione.

Un lavoro molto ampio ed esaustivo, che ha impegnato i due architetti in un’approfondita ricerca che ha avuto come primo esito l’inserimento e la rielaborazione dei dati raccolti nel Piano. Questo prezioso lavoro è corredato oltre che dai dati archivistici, anche da numerose immagini, alcune delle quali realizzate con il supporto di tecnologie innovative come i droni per le riprese aeree. Nel corso della presentazione gli architetti Andrea Caligaris e Giuliano Spinelli illustreranno il lavoro svolto e il Piano per i Beni Culturali e Architettonici della Città di Gattinara, che ha anche la funzione di salvaguardare, preservare e tramandare le nostre radici storiche e culturali.

«La tutela del patrimonio storico e la sua valorizzazione – spiega il Sindaco Daniele Baglione - rappresenta una ricchezza importante per una città come Gattinara. Poter raccontare il proprio divenire storico attraverso la catalogazione dei beni più importanti presenti sul territorio può divenire uno strumento rilevante per integrare ulteriormente l’aspetto turistico della nostra città. Gli architetti Caligaris e Spinelli, hanno fatto un ottimo lavoro e ancora una volta dimostriamo come la fruttuosa collaborazione di più persone è in grado di ottimizzare tutti gli apporti e le professionalità messe a disposizione per valorizzare il patrimonio comune della nostra Città».

Redazione g. c.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore