SPORT | giovedì 18 aprile 2019 22:23

Che tempo fa

Cerca nel web

SPORT | 05 febbraio 2019, 09:46

Impresa Valsesia, storica vittoria nel derby con la capolista Omegna

Impresa Valsesia, storica vittoria nel derby con la capolista Omegna

La prima vittoria, dopo un periodo difficile, arriva nella gara più attesa, in quella più sentita e dall’alto tasso adrenalinico per il popolo nero-arancio! Il meritato successo di Valsesia Basket è giunto ieri sera al termine del “derby del rubinetto” contro Paffoni Fulgor Basket Omegna, prima vittoria storica degli Eagles contro la coriacea compagine rosso-verde.

Serviva una risposta dopo un periodo travagliato e Valsesia Basket questa risposta l’ha data nel migliore dei modi, espugnando finalmente il Pala Loro Piana e conquistando la prima vittoria dell'anno! Non è stata una partita facile, perché i cugini di Omegna, primi in classifica, hanno lottato fino in fondo per difendere i propri colori in un derby storico della pallacanestro piemontese e proprio per questo motivo la vittoria degli Eagles vale doppio, perché era una sfida ricca d’insidie e molto difficile soprattutto dal punto di vista psicologico. I ragazzi di coach Domenico Bolignano hanno disputato una partita praticamente perfetta, da squadra matura, capace di controllare il ritmo, tenerlo basso e di difendere con gli artigli il vantaggio che, via via, andava accumulandosi. Una vittoria voluta e cercata fortemente, che ridà fiducia, morale e, cosa ancora più importante, due punti per la classifica, vero e proprio ossigeno per i ragazzi valsesiani, che hanno giocato un match con carattere, orgoglio e tanto, tanto cuore.

Il sapore della vittoria è stato dolcissimo per tutti, ma soprattutto per i tifosi nero-arancio presenti sugli spalti che, insieme agli irriducibili Dunkers, non hanno mai smesso di incitare ed incoraggiare la squadra: sesto uomo in campo…siete la nostra forza, grazie! Vincere non è mai semplice e ieri sera la strada verso il successo sembrava terribilmente complicata e irta di insidie... invece il cuore di Valsesia Basket ha pulsato ancor più forte nei momenti di difficoltà: la squadra ha fatto quadrato, raddoppiato intensità ed energia e disputato quattro splendidi periodi non dando scampo agli ospiti rosso-verdi. Al suono della sirena è festa valsesiana: il "derby del rubinetto" si tinge di nero-arancio! il commento post partita di coach Domenico Bolignano, che ha parole di elogio per i suoi ragazzi: " Innanzitutto è doveroso dire che abbiamo passata un periodo sicuramente molto brutto : quattro sconfitte consecutive, nessuna vittoria nel 2019, tante partite perse in casa, trovarci in una situazione non bellissima in classifica, mettere i discussione dei giocatori. Tutto questo non fa bene ad una squadra, ma oggi non ho nient'altro da dire se non fare i complimenti ai miei giocatori, perchè hanno dimostrato di avere avuto, passatemi il termine, gli attributi! Lo hanno dimostrato su tutti i lati del campo, hanno dimostrato di poter essere realmente una squadra dal punto di vista difensivo; poi dall'altro lato è ovvio che tutto viene con molta più facilità: fluidità di gioco, possibilità di giocare anche dei mismatch che fino a poco tempo fa avevamo difficoltà, liberi da ogni pensiero, fiduciosi che dietro eravamo sempre pronti a trovare il recupero della palla e arrivare al ferro avversario con fiducia.

Non posso che fare i complimenti ai miei ragazzi, dal primo all'ultimo compresi i giovani Vercelli e Robino, che sono due ragazzi che durante la settimana si impegnano tanto e danno una grossa mano alla squadra: il lavoro ha pagato, in termini di fiducia e di responsabilità da parte di tutti. Ieri sera nessuno ha eccelso di più rispetto ad un altro: ognuno ha fatto il proprio dovere e il proprio compito per il quali sono stati ingaggiati l'estate scorsa e tutti hanno dato una gran risposta. Ora dovremo cancellare immediatamente questa vittoria, che per noi è stata importante per tanti motivi levandoci di dosso la rogna, perchè dopodomani dovremo affrontare una partita estremamente importante a Siena, dove dovremo cercare di dare continuità al nostro modo di giocare e a quello che abbiamo dimostrato ieri sera. Abbiamo giocato contro una grandissima squadra, Omegna, che non ha bisogno di presentazioni, una squadra costruita per vincere questo campionato, attualmente al primo posto in classifica e che ha dimostrato di essere una grande squadra nella partita di mercoledì contro Firenze: ci può stare che ogni tanto possano avere cali di concentrazione, ma ieri sera il grandissimo merito è stato più nostro, giocando una partita quasi perfetta.

Non posso che elogiare ancora i miei ragazzi e lanciare loro un messaggio importante, che è quello di continuare a credere in quello che è il lavoro giornaliero e che possano finalmente iniziare un percorso diverso in questo campionato. Infine, quando parlo di squadra, parlo di giocatori, staff, dirigenti e tifosi: come abbiamo sofferto noi in questo periodo, hanno sofferto anche tutti loro. E' ovvio che questa importante vittoria è venuta da parte di tutti noi e ognuno ha fatto la propria parte. Ieri sera abbiamo regalato una bella vittoria ai nostri tifosi, che non hanno mai mollato, ci hanno creduto e hanno sofferto anche loro insieme a noi: ribadisco, è stata una vittoria di tutti, nessuno escluso!"    

LA CRONACA  PRIMO PERIODO: Valsesia Basket in campo con Criconia, Cernivani, Gloria Ambrosetti e capitan Quartuccio, mentre Omegna schiera  Grande, Bruno, Arrigoni, Balanzoni e Scali. Coach Bolignano deve fare a meno di Dessì, out a poche ore dall'inizio del match per un attacco febbrile, ma stoicamente in panca a sostenere e ad incitare i compagni! Apre  le danze Scali ma poi gli Eagles costruiscono un mini parziale di 9-0 grazie alla bomba di Criconia e ai canestri di Cernivani, Ambrosetti e Gloria costringendo coach Ghizzinardi  a fermare il match al 3’ (9-2). Al rientro,  Omegna reagisce con un tiro da tre  di Bruno ma l'arciere Cernivani tende l'arco e scaglia il suo primo dardo da tre dall’angolo su assist capitan Quartuccio, (12-7) al 5’. Gloria va in tap-in su tiro sputato dal ferro di capitan Quartuccio, ma Omegna è attenta e costruisce un mini break di 7-0  con i canestri di Scali e Arrigoni e la tripla di Samoggia che ristabilisce la parità  al 7’ e coach Bolognano chiama il minuto di sospensione (14-14). Al rientro dal time out seconda bomba di Cernivani,  Omegna attacca con due canestri di Scali, con Arrigoni che va a segno e con Cantone che fa male dalla lunga (17-23), ma gli Eagles reagiscono con determinazione e vanno a segno con due splendide triple di Brigato e Ambrosetti. Il primo periodo termina in perfetta parità: 23-23. 

SECONDO PERIODO:  apre Cernivani, Gloria segna da sotto, Brigato a bersaglio dal pitturato, mentre il primo canestro di Omegna arriva solo dopo cinque minuti ad opera di Cantone (29-25). Si continua a lottare, le maglie della difesa nero-arancio si stringono, va a segno Gloria, Balanzoni fa 1/2 dalla lunetta, bomber Cernivani infiamma i tifosi con un'altra sassata da tre e coach Ghizzinardi chiama time out al 17' (34-26). Al rientro in campo, Gloria va a segno su assist Panzieri, segna Balanzoni, capitan Quartuccio ruba palla a centro campo e va segno portando i suoi in vantaggio in doppia cifra (38-28) Arrigoni fa 1/2 dalla lunetta, Panzieri partecipa alla festa delle triple, Grande fa 2/2 dalla lunetta, Gloria va al ferro su assist di Brigato e Grande trova un gioco da tre punti (canestro + libero aggiuntivo . Al termine del secondo periodo Valsesia Basket conduce 43-34 .  

TERZO PERIODO: Al rientro dall'intervallo, sul viso dei ragazzi valsesiani si legge grinta e determinazione:  apre Cernivani, segna Balanzoni, Gloria domina dal pitturato e la mano di Cernivani prende fuoco e scaglia una fantastica bomba salutata dal boato dei tifosi presenti sugli spalti, i Dunkers continuano con il loro tifo incessante a sostenere e ad incoraggiare i propri beniamini, mentre il tabellone luminoso segnala al 22' il  50-36 per gli Eagles (+14) e coach Ghizzinardi chiama time out.  Al rientro in campo Samoggia segna da tre, Cernivani  a bersaglio, Samoggia da sotto le plance, Gloria va a segno su assist capitan Quartuccio, Grande segna da tre ma Brigato ripaga con la stessa moneta con una bomba dall'angolo, segna ancora Samoggia, Panzieri  dalla lunetta è preciso (3/3) e regala il massimo vantaggio ai suoi fino a quel momento (60-46), Grande segna due liberi ma poi è ancora Panzieri ad andare al  ferro su assist di Ambrosetti . Il terzo parziale si chiude con Valsesia Basket avanti 62-48.      

ULTIMO PERIODO: Omegna prova a reagire con Balanzoni che trova un un gioco da tre punti, ma gli Eagles sono terribilmente attenti e concentrati e ribattono colpo su colpo: un ispirato Panzieri infiamma la retina avversaria con un dardo da tre, Bruno segna da sotto, il giovane Pisoni risponde dal pitturato, Scali a bersaglio, ancora Panzieri va in schiacciata tra gli applausi dei tifosi, mentre dall'altro lato Cantone segna da tre:  69-58 al 34’. La capolista lotta e Balanzoni accorcia a -9, ma Criconia segna una fantastica tripla a fil di sirena  (72-60). Il Pala Loro Piana diventa una gran bolgia, i tifosi, stimolati dai Dunkers, sono tutti in piedi ad applaudire, fino a spellarsi le mani, la squadra valsesiana. Balanzoni, mandato in lunetta segna un libero su due, Grande va a segno, Panzieri raccoglie un preciso assist di Cernivani e buca la retina avversaria e coach Ghizzinardi ferma il match al 36’ (74-63).  Al rientro in campo, altra bomba di Brigato (77-63) e al 38' è coach Bolignano a chiamare time out e a spronare i suoi (77-63).

Al rientro in campo Arrigoni fa a metà dalla lunetta, ancora Brigato va al ferro con energia, risponde Arrigoni dal pitturato e chiude i conti Criconia  con l'ultima bomba, mettendo la ciliegina sulla torta di un match vibrante ed indimenticabile. Il suono liberatorio della sirena fa esplodere di gioia i tifosi valsesiani: finisce 82-66, bravi ragazzi!  Sugli spalti, tripudio dei Dunkers e di tutti i tifosi nero-arancio che, letteralmente impazziti di gioia, indirizzano tantissimi applausi ai ragazzi del presidente Barberini che, dopo aver festeggiato con staff tecnico e dirigenza a centrocampo, corrono a prendersi la strameritata standing ovation e gli affettuosi abbracci da tutto il pubblico valsesiano!    

Nemmeno il tempo per godersi appieno questa fantastica vittoria : testa e cuore proiettati alla delicata ed importantissima trasferta a Siena dopodomani 6 febbraio 2019, salto a due alle ore 21 :00, dove al PalaCorsoni ad attendere gli Eagles ci sarà a compagine di casa Virtus Siena e dove si giocherà il recupero del turno infrasettimanale valevole per la 19^ giornata del campionato di serie B girone A "Old Wild West",  annullato la settimana scorsa causa meteo avverso. 

VALSESIA BASKET: 82

PAFFONI FULGOR BASKET OMEGNA: 66

Parziali: 23-23; 43-34 (20-11); 62-48 (19-14); 82-66 (20-18).  

Valsesia Basket : Cernivani 20, Criconia 9, Quartuccio 2, Gloria 16, Ambrosetti 5, Panzieri 15, Dessì ne, Brigato 13, Pisoni 2, Ouro Bagna, Vercelli ne. Coach: Domenico Bolignano. Ass. coach: Marco Cardano.  

Fulgor Basket Omegna:  Grande 12, Samoggia 10, Arrigoni 10, Bruno 5, Cantone 8, Balanzoni 11, Scali 10, D'Alessandro ne, Gueye, Guala ne, Ramenghi, Bovio ne. Coach: Marcello Ghizzinardi. Ass. coach: Edoardo Rabbiolini.  

Arbitri: Sigg. Spinelli Matteo e Barbieri Mauro Davide di Roma .

Comunicato stampa Valsesia Basket g. c.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore