ATTUALITÀ | giovedì 18 aprile 2019 22:19

Che tempo fa

Cerca nel web

ATTUALITÀ | 10 febbraio 2019, 11:49

Apre un nuovo sportello sociale a Borgosesia

Apre un nuovo sportello sociale a Borgosesia

Apre i battenti a Borgosesia giovedì 14 febbraio un nuovo sportello sociale. Si tratta dello Sportello FReND (acronimo di fragilità e nuove domande), finanziato dalla Diocesi di Novara con i fondi dell’8 per mille a fronte di un progetto presentato dalla Parrocchia di Borgosesia in sinergia con altre associazioni del territorio. Lo sportello avrà sede al Centro sociale di via Giordano 26 al piano 1, accanto al Caf Acli, e sarà aperto due volte a settimana: il martedì dalle 10 alle 12 e il giovedì dalle 15.30 alle 17.30.  

Lo sportello FREND, che vedrà la presenza di un operatore qualificato e di un alcuni volontari, ha l’obiettivo di potenziare il Centro d’ascolto Caritas già attivo da tempo in città (aperto lunedì e giovedì pomeriggio). Mentre Caritas cerca di dare risposte a bisogni prevalentemente materiali (cibo, vestiario ecc), lo sportello FReND offre sopprattutto un servizio di orientamento, supporto e sostegno a tutti coloro che stanno vivendo una situazione di fragilità sociale. In particolare, il servizio vuole andare incontro ai bisogni delle persone che hanno un disagio socio economico, a chi cerca lavoro, a chi ha bisogno di informazioni rispetto ai servizi offerti dalle associazioni del territorio e dagli enti preposti. Vuole inoltre essere un luogo amichevole, vitale e promozionale per far circolare le buone prassi sociali, per far nascere eventi e microprogetti, per fare rete tra le realtà già attive nella comunità. E‘ rivolto a cittadini italiani e ai migranti.  

“Ci auguriamo – commenta il parroco don Ezio Caretti – che questo nuovo spazio possa crescere con il tempo e diventare un punto di riferimento sia per gli utenti che per i volontari, affinchè si possa far fronte alle nuove problematiche sociali con maggior professionalità e maggior collaborazione tra tutte le persone che, a vario titolo, hanno a cuore il benessere della comunità. Ci auguriamo che da esso possano nascere azioni innovative e progetti mirati per la soluzione di problemi specifici”.  

Le associazioni che hanno creduto nello sportello e che costituiscono il team di operatori volontari sono, oltre alla Parrocchia, le Caritas di Borgosesia e di Varallo, l’associazione Eufemia di Varallo, Cereseui (Osservatorio sull’interculturalità in Valsesia) e Fast-Facciamole studiare, associazione nata nel 2018 a Borgosesia .

Redazione g. c.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore