CRONACA | giovedì 21 marzo 2019 12:45

Che tempo fa

Cerca nel web

CRONACA | 26 febbraio 2019, 09:41

Con una Porsche tampona un motociclista che poi viene investito

Nei guai 52enne di Gattinara

Con una Porsche tampona un motociclista che poi viene investito

Una donna di 52 anni di Gattinara è indagata per omicidio stradale per l'incidente che, lo scorso 13 ottobre, costò la vita a un motociclista 70enne di Trivero, Gian Carlo Preti.

La donna, alla guida di una Porsche Cayenne, aveva urtato la motocicletta di Preti, fermo in attesa di svoltare per entrare in un’area di servizio sulla provinciale, a Masserano. L'urto, nonostante la bassa velocità dell'auto, era stato sufficiente per gettare la moto nella corsia opposta dove lo sfortunato triverese, cadendo, era stato investito dalla vettura condotta da un 23enne di Masserano. Per il motociclista, nonostante i soccorsi, non c'era stato niente da fare. Trasportato con l'elisoccorso all'ospedale Maggiore di Novara, l'uomo era spirato subito dopo il ricovero.

La posizione del giovane, inizialmente indagato per la medesima accusa di omicidio stradale, è stata in questi giorni archiviata dopo che le perizie tecniche hanno dimostrato che l'automobilista viaggiava entro i limiti di velocità previsti per quel tratto di strada, che era al centro della sua corsia e che il punto in cui era stato sbalzato il centauro era troppo vicino all'auto per consentire una frenata. Insomma, il giovane non poteva in alcun modo evitare l'impatto con il motociclista.

Ancora iscritta nel registro degli indagati, invece, la gattinarese, la cui posizione è al vaglio della Procura di Biella: le indagini e la visione delle immagini del sistema di videosorveglianza del distributore cercheranno di accertare se vi fossero ostacoli o altri elementi che possano aver impedito alla donna di vedere la moto ferma in mezzo alla strada

Dal nostro corrispondente di Vercelli

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore