ATTUALITÀ | giovedì 21 marzo 2019 12:32

Che tempo fa

Cerca nel web

ATTUALITÀ | 07 marzo 2019, 10:25

Consiglio comunale a Pray. DUP, bilancio di previsione e raccolta differenziata all’ordine del giorno

Approvazione del bilancio di previsione e soddisfazione per l’utilizzo privato dei composter che riducono la TARI per i cittadini

Consiglio comunale a Pray. DUP, bilancio di previsione e raccolta differenziata all’ordine del giorno

Si è parlato anche di tasse rifiuti e di bilancio di previsione nello scorso consiglio comunale di Pray del 25 febbraio. I membri hanno approvato il DUP (Documento Unico di programmazione) e il bilancio di previsione 2019-2021. “Gli Enti Locali sono sempre in una situazione di precarietà – commenta il vice sindaco di Pray, Gianfranco Mencattini  -, per questo le spese e gli investimenti sono stati studiati a seconda dell’effettiva disponibilità e bisogno”.

L’amministrazione chiede certezze normative per poter programmare le dovute azioni da svolgere sul territorio, “le regole e i trasferimenti statali ballerini creano incertezza”. Nel bilancio di previsione verranno confermati tutti gli interventi nel settore sociale per un ammontare di 165.900 euro suddivisi tra le rette dell’asilo nido, per i servizi socio assistenziali con 77 mila euro, per contributi ad associazioni con 2700 euro, per il trasporto anziani con 3300 euro, per la gestione della mensa scolastica e del centro estivo con 7500 euro e per il servizio autobus scolastico con 12 mila euro. 

Altri fondi verranno utilizzati per il mantenimento di aree verdi comunali e sportive. Infine anche per la valorizzazione e il mantenimento dei beni comunali, pari a 31 mila euro che comprenderanno il mantenimento dei servizi del centro convegni, del salone polivalente e della nuova biblioteca comunale. Sommando queste e altre azioni da parte dell'amministrazione il bilancio per il 2019-2021 pareggia a 4.139.987,55 euro che serviranno per mantenere invariate tariffe e agevolazioni soprattutto, come si è visto, nel campo del sociale. 

Per quanto riguarda la raccolta differenziata e la tassa sui rifiuti il vice sindaco ha espresso il suo apprezzamento per l’iniziativa di incentivare nelle famiglie l’acquisto dei composter. “A oggi abbiamo circa 260 utenze che non fanno altro che migliorare il compostaggio domestico e a ridurre l’ammontare della TARI – commenta Gianfranco Mencattini -. Infatti il composter è indispensabile per ridurre il materiale che arriva in discarica e che ha elevati costi di smaltimento”.

La raccolta a domicilio dell’organico per il 2018 ha pesato 78. 940 kg di rifiuti, 3 mila in più dell’anno precedente. Sono in programma inoltre dei controlli sulla corretta raccolta differenziata che saranno effettuati dal personale del comune e dagli ispettori ecologici della Seab, le violazioni potranno ricevere sanzioni fino a 500 euro.

a.z.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore