COSTUME E SOCIETÀ | giovedì 23 maggio 2019 21:25

Che tempo fa

Cerca nel web

COSTUME E SOCIETÀ | 13 marzo 2019, 13:03

Treni storici diretti a Varallo, il sindaco in Regione: “Bisogna ripristinare la linea”

Treni storici diretti a Varallo, il sindaco in Regione: “Bisogna ripristinare la linea”

Sono 33 gli appuntamenti a bordo di treni storici organizzati da Fondazione Ferrovie di Stato, un’iniziativa finanziata dalla Regione Piemonte. Tra le tratte interessate c'è anche la Novara-Varallo, 7 corse in partenza da Milano e 2 da Torino, un appuntamento che viene organizzato ormai da diversi anni, ovvero da quando la linea normale è stata chiusa. Le prime 3 date per Varallo sono tutte esaurite (17 marzo,22 aprile e 19 maggio) ed è già quasi al completo il treno di Natale del 15 dicembre. Come sempre al treno in arrivo a Varallo e nella città del Sacro Monte seguiranno eventi culturali ed enogastronomici per i turisti. I biglietti di tutte le date sono già disponibili e vista l’elevata richiesta può darsi che verranno organizzati altri viaggi. Oltre alle 9 tratte con la Fondazione FS Italiane c’è richiesta di altre corse, organizzate da Associazioni di appassionati provenienti dall’estero. Già giovedì 21 marzo arriverà a Varallo un treno storico organizzato da un’Associazione delle Ferrovie Tedesche e ad aprile ne arriverà un altro sempre programmato in Germania. Le altre linee interessate sono Ceva-Ormea, Asti-Castagnole-Neive e Asti-Castagnole-Nizza, Torino-Bra, Cuneo-Ventimiglia, Novara-Domodossola.

Durante la presentazione del programma 2019 in Regione il sindaco di Varallo, Eraldo Botta, ha ribadito la necessità di riapertura del trasporto pubblico locale della linea Novara-Varallo visto il successo del progetto dal 2015 a oggi. La proposta è stata commentata così dall’assessore Balocco: “I treni storici oltre alla loro valenza turistica hanno anche la funzione di mantenere in esercizio e in efficienza linee che in passato sono state sospese al traffico passeggeri, in attesa della loro futura riattivazione alla quale come Regione stiamo lavorando e sulle quali RFI, su nostra indicazione, ha investito e investirà significative risorse”.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore