ATTUALITÀ | sabato 21 settembre 2019 00:55

ATTUALITÀ | 12 luglio 2019, 21:20

Inaugurato il 43° Alpàa di Varallo. Il sindaco: “Grazie a volontari e cittadini l’Alpàa cresce ogni anno” FOTOGALLERY

Presenti anche il consigliere regionale Angelo Dago, il presidente dell’Unione Montana dei comuni della Valsesia, altre personalità, il questore di Vercelli Sergio Molino, tante associazioni, cittadini e volontari

Inaugurato il 43° Alpàa di Varallo. Il sindaco: “Grazie a volontari e cittadini l’Alpàa cresce ogni anno” FOTOGALLERY

Alle 18 di venerdì sera, 12 luglio 2019, si è aperto ufficialmente il 43° Alpàa di Varallo, con i saluti del sindaco Eraldo Botta, di alcuni primi cittadini della Valsesia e di tante altre personalità. L’inaugurazione del famoso e atteso evento dell’estate si è tenuta nella piccola e caratteristica Piazza Calderini, presenti tanti cittadini, ospiti passanti, forza dell’ordine, il questore di Vercelli Sergio Molino, la Croce Rossa, i Vigili, rappresentati dei comuni e volontari delle associazioni locali.

“Voglio ringraziare tutti voi qui presenti – comincia così il sindaco di Varallo Eraldo Botta dopo una sentita benedizione del parroco Don Roberto - , perché come ha ben detto don Roberto, la fortuna di questa manifestazione è possibile solo grazie alla fiducia e all’affetto dei cittadini, dei vicini valsesiani e di tutti i volontari e amici che ogni anno si mettono in gioco per il nostro paese. Varallo è uno dei borghi più conservati d’Italia e ha potenzialità altissime per i suoi cittadini e per i turisti. Avere l’Alpàa in questo borgo è un valore aggiunto importante. Altro ingrediente fondamentale per l’Alpàa sono i volontari. Grazie, perché senza di voi sarebbe difficilissimo ottenere questi risultati. Un ringraziamento speciale all’amico Dante Razzano, cittadino onorario che si è sempre impegnato per la nostra terra”.

“Sono fortunato – continua il sindaco - , grazie a tutti voi riusciamo a portare avanti questa iniziativa e riusciamo a tenere la testa alta nonostante i passati tagli alle manifestazioni del territorio e all’inasprirsi delle norme di sicurezza. Sono sicuro che con la nostra passione, determinazione e l’orgoglio per la nostra terra l’Alpàa crescerà ancora. La Valsesia ha tanto da offrire e oggi diamo un esempio all’Italia.  Per farcela, per crescere, bisogna buttare il cuore oltre l’ostacolo come stiamo facendo ogni anno con questo evento. Viva l’Alpàa, viva Varallo e viva la Valsesia”.

Presente anche l’assessore regionale  Angelo Dago, che ha portato i saluti del presidente Cirio e dell’assessore a commercio, cultura e turismo Vittoria Poggio e la promessa di festeggiare insieme una sera dell’Alpàa. Dago ha poi fatto le congratulazioni ai volontari e all’amministrazione di Varallo, per riuscire nonostante le difficoltà, a portare avanti l’evento più importante di questo quadrante del Piemonte.

Anche il presidente dell’unione montana dei comuni valsesiani e sindaco di Valduggia, Pier Luigi Prino, ha fatto le congratulazioni, da parte di tutti i comuni della Valsesia, ad amministrazione e volontari. Infine, prima di un aperitivo con prodotti tipici offerto dalle donne in costume e da una piccola impresa del territorio, è intervenuto il sindaco di Alagna, Roberto Veggi. “Il nostro obiettivo comune, con Eraldo e tutti i paesi limitrofi, è di promuovere la Valsesia e le sue bellezze. Per questo sono stati allestiti 3 stand in questa piazza, insieme all’associazione funivie e con la collaborazione di aziende agricole locali e associazioni. Ogni giorno di Alpàa saranno esposti prodotti e servizi di aziende diverse, per farsi conoscere e per far conoscere tutto quello che la nostra valle può offrire”.

a.z.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore