ATTUALITÀ | domenica 20 ottobre 2019 15:33

ATTUALITÀ | 09 ottobre 2019, 11:40

Borgosesia: pasto caldo a 3 euro o gratis con Mensa Amica, per tutti i valsesiani

Ad aderire Quarona, si aspettano Varallo, Valduggia e Serravalle. Nunziata: "Un pasto caldo dal lunedì al sabato, anche con la possibilità di ritirarlo e consumarlo a casa propria"

Borgosesia: pasto caldo a 3 euro o gratis con Mensa Amica, per tutti i valsesiani

Il Comune di Quarona ha aderito a Mensa Amica e dunque presto anche i Quaronesi potranno usufruire del servizio fornito al Centro Anziani “Fratelli Allegri” di Via Marconi a Borgosesia: oltre al Comune di Quarona si auspica possano aderire presto anche Varallo, Valduggia e Serravalle, centri vicini a Borgosesia che potranno indirizzare i loro cittadini alla struttura borgosesiana, dove una cuoca professionista prepara pranzi curati in una cucina professionale con attrezzature nuove.

Ad annunciarlo è Francesco Nunziata, rappresentante del Consiglio Comunale con diritto di voto al Centro Anziani: "Il servizio di Mensa Amica consiste in un pasto caldo, dal lunedì al sabato compreso, per 3 euro – spiega il Consigliere Nunziata – e chi invece ha un ISEE inferiore ai 3mila euro può avere il pasto gratuitamente, previa autorizzazione dei servizi sociali del Comune di residenza: abbiamo deciso di estenderlo anche ai Comuni limitrofi e Quarona ha immediatamente aderito".

Attivata grazie al sostegno del Comune di Borgosesia, Mensa Amica è nata per sostenere i cittadini in difficoltà, ma è aperta a tutti:chiunque può usufruire del servizio mensa, dall’impiegato in pausa pranzo alla persona sola che cerca un posto dove trovare il pranzo pronto e qualcuno con cui consumarlo: "Mensa Amica vuole essere un punto di riferimento per tutti – dice Francesco Nunziata - anche per i residenti nei Comuni limitrofi, che potranno accedervi alle stesse condizioni dei borgosesiani, grazie all’impegno delle loro amministrazioni di riferimento".

Il servizio prevede un pranzo servito alle 12, composto da un primo, un secondo con contorno, acqua, pane e frutta: Il costo di 3 euro è dovuto all’intervento del Comune – aggiunge Francesco Nunziata – ma purtroppo questa cifra così contenuta anziché invogliare le persone ad usufruire di Mensa Amica, pare aver avuto una funzione disincentivante: negli ultimi tempi il numero di coloro che pranzano al centro è diminuito, complice il timore di venire identificati come indigenti. In realtà – sottolinea l’Amministratore - non è affatto così: si tratta di una iniziativa volta a favorire la socializzazione in particolare delle persone sole, che possono trovare qui non solo un pasto ben cucinato e completo, ma anche qualcuno con cui scambiare quattro chiacchiere. Lo spazio dove il pasto viene consumato è ampio – continua il Consigliere – ci sono quindi diversi tavoli, dove possono trovare posto anche lavoratori in pausa pranzo: nulla vieta, infatti, che anche loro possano pranzare al centro, sempre a 3 euro, utilizzando così una struttura recentemente rinnovata e dotata di tutte le attrezzature necessarie al servizio".

Gli Amministratori sottolineano un elemento che ritengono fondamentale: "Non ci si pone in concorrenza con bar e ristoranti della città – afferma Francesco Nunziata – qui il menù è pressoché fisso (si possono scegliere solo i contorni) ma la cosa fondamentale è che si garantisce un giusto nutrimento a fronte di una spesa sostenibile, anche con la possibilità di ritirare il pasto e consumarlo a casa propria".

Il Sindaco Paolo Tiramani sottolinea il valore territoriale dell’evento: "L’adesione di Quarona a Mensa Amica è un tassello in più al grande progetto di territorio unito con Borgosesia come capoluogo, dove tutti i cittadini valsesiani potranno trovare servizi di qualità – commenta–  un lavoro che ci vede uniti agli altri Sindaci e che si sta concretizzando con grande soddisfazione di tutti noi, ma soprattutto con vantaggi per i cittadini".

Comunicato stampa comune Borgosesia - a.z.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore