/ CRONACA

CRONACA | 19 ottobre 2019, 16:34

Coltello alla gola per avere il cellulare: ora rischia anche l'espulsione

Il 33enne tunisino è stato denunciato per tentata rapina, lesioni personali, porto di oggetti atti a offendere e ricettazione alla Procura della Repubblica di Vercelli

Le armi sequestrate dai Carabinieri

Le armi sequestrate dai Carabinieri

Chiamano i carabinieri, in piena notte, per gli schiamazzi provenienti dalla strada. Ma quello che sembra un litigio si rivela essere, in realtà, una tentata rapina.

E, proprio con quest'accusa, i carabinieri della stazione di Serravalle Sesia hanno denunciato un tunisino 33enne residente in paese.
L'allarme è scattato verso le 3 in centro a Serravalle Sesia: due stranieri, alterati verosimilmente dai fumi dell’alcol hanno cominciato a litigare animatamente tant’è che i residenti hanno richiesto l’intervento dei carabinieri.

Ma quando la pattuglia, guidata dal maresciallo Emiliano Saccoman, è arrivata sul posto ha scoperto che il tunisino, con pregiudizi per reati contro la persona e il patrimonio, aveva cercato di impossessarsi del telefono cellulare dell’amico 22 marocchino, puntandogli contro un coltello e colpendolo con un pugno al torace. Nonostante le minacce e le percosse, la giovane vittima non aveva consegnato il telefono. I carabinieri hanno poi eseguito una perquisizione locale nell’abitazione dell’aggressore, rinvenendo una bicicletta di provenienza furtiva la cui vittima, una donna del posto, veniva invitata in caserma e dopo il riconoscimento ne ritornava in possesso, e una katana non denunciata e sequestrata insieme al coltello della minaccia.

K.H., queste le iniziali del tunisino, è stato denunciato per tentata rapina, lesioni personali, porto di oggetti atti a offendere e ricettazione alla Procura della Repubblica di Vercelli. La sua condotta pericolosa verrà segnalata anche alla Questura di Vercelli per la revoca del permesso di soggiorno.

Dal nostro corrispondente di Vercelli

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore