/ COSTUME E SOCIETÀ

COSTUME E SOCIETÀ | 12 novembre 2019, 17:30

Campertogno assediata di poeti da tutta l'Italia per la premiazione di "Sogni di Pietra"

Prestigioso concorso nazionale di poesia. Le premiazioni ci sono state sabato scorso, 9 novembre

Campertogno assediata di poeti da tutta l'Italia per la premiazione di "Sogni di Pietra"

A testimoniare il prestigio che sta assumendo il Concorso di poesia “Sogni di Pietra” non è la stampa dell’antologia che raccoglie le migliori cento poesie, bensì il fatto che sabato pomeriggio, 9 novembre, tutti i vincitori del Concorso si sono ritrovati al Teatro Fra Dolcino di Campertogno per la cerimonia di premiazione: Pietro Catalano di Roma, Stefano Peressini di Carrara, Lorenzo Corgiat Mecio di Cirié premiati da Elisa Fornarelli sindaco di Campertogno, Luigi Prino presidente dell’Unione Montana dei Comuni Valsesia, mentre Marinella Mazzone Turcotti per il Centro Studi Giovanni Turcotti, Susanna Zaninetti del CAI Varallo e Gae Valle dell’Associazione Culturale Wild hanno omaggiato i poeti vincitori del premio speciale per la montagna Ornella Ferrari Pavesi di Anzio, Umberto Druschovic di Aosta, Alfonso Gargano di Salerno.

Il sindaco di Serravalle Sesia, Massimo Basso ha voluto premiare la sua concittadina Marina Doria vincitrice del premio miglior poeta valsesiano.

Presenti anche diversi poeti che si sono aggiudicati i diplomi d’Onore e di Merito come Gualtiero Frova di Borgosesia, miglior poeta valsesiano della passata edizione; la giovanissima Viola Marcucci Mancina di Milano, Giorgio Colombo di Milano, Alessandro Tassinari di Ravenna, Aldo Fappani di Vallemosso, Diego Bessi di Varallo Sesia, Daniela dell’Occhio di Borgosesia.

A condurre la cerimonia, la giovane storica d’arte Virginia Comoletti che insieme al violinista Emanuele Valle hanno stupito la platea e portato una ventata di freschezza e speranza.

Comunicato stampa - a.z.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore