/ EVENTI

EVENTI | 28 novembre 2019, 18:30

Gattinara: Tiziano Favero presenta i nuovi studi su "Il Tempio Svevo"

Foto di repertorio

Foto di repertorio

Domenica 1° dicembre alle 16, nella Sala Conferenze di Villa Paolotti in Gattinara, si terrà la presentazione del libro dell’Arch. Tiziano Favero dal titolo “IL TEMPIO SVEVO Federico II Hohenstaufen” con i nuovi studi effettuati nell’ultimo anno.

Il volume presenta una sintesi storico-architettonica del Tempio Svevo noto come Castel del Monte un geniale esempio di architettura medievale. Castel del Monte in realtà unisce elementi stilistici diversi, dal taglio romanico dei leoni dell’ingresso alla cornice gotica delle torri, dall’arte classica dei fregi interni alla struttura difensiva dell'architettura fino alle delicate raffinatezze islamiche dei suoi mosaici. Costruito intorno al 1240, Castel del Monte divenne la sede permanente della corte di Federico II di Hohenstaufen, diventato a soli tre anni sovrano del Regno di Sicilia. Il monarca, soprannominato “Stupor Mundi” per l’eclettismo e la vastità della sua cultura, lasciò in eredità al suo Castello tutto il mistero che ne circondava la figura. Il rigore matematico e astronomico della sua planimetria, basata sull’otto come numero guida e il suo posizionamento, studiato in modo da creare particolari simmetrie di luce nei giorni di solstizio ed equinozio, creano un simbolismo che appassiona da secoli gli studiosi, lasciando ai visitatori una sensazione di piacevole enigma. In aggiunta a questo l’impianto militare Castel de Monte curiosamente manca degli elementi che caratterizzano la maggior parte dei monumenti militari del periodo come le mura di cinta, il fossato e le stalle. Otto sono i lati della pianta del Castello, otto le sale del piano terra e del primo piano a pianta trapezoidale disposte in modo da formare un ottagono, e otto sono le imponenti torri, ovviamente a pianta ottagonale, disposte su ognuno degli otto spigoli. Si ritiene che nel cortile interno fosse presente una vasca anch’essa ottagonale.

Tiziano Favero nel suo volume affronta anche rilievi astrali "Equinoziali - Solstiziali", Geometrici e Matematici, nonché Radioestesici, Rabdomantici, Geobiologici.

Nel corso della presentazione saranno proiettate immagini per approfondire la storia degli Svevi Hohenstaufen dall'XI al XIII sec., per comprendere la localizzazione, l’orientamento, i dimensionamenti geometrici teorici ed Astrali, i rilievi RRG (Rabdomantici, Radioestesici e Geobiologici). Inoltre, saranno illustrati gli stili architettonici con funzioni sacre e rituali e le Civiltà del tempo e le invenzioni medievali dall'XI al XV secolo. Saranno infine affrontate analisi dei processi energetici neurali-fisici-psichici-spirituali-teofisici-antroposofici-steineriani-ermetici alchimisti. Un ricco programma per approfondire tante curiosità di un patrimonio dell’umanità, un luogo dai suoi mille misteri di inestimabile valore della storia d'Italia.

Comunicato stampa - a.z.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore