/ ATTUALITÀ

ATTUALITÀ | 03 dicembre 2019, 10:02

Vietata la caccia a Fobello e Cervatto. Sindaci: "Basta spari vicino alle case"

Foto di repertorio

Foto di repertorio

Basta spari vicino ai paesi. Fobello e Cervatto hanno deciso di vietare la caccia al cervo. L'obiettivo? "Salvaguardare l'incolumità e la quiete pubblica su tutto il territorio" spiegano i sindaci Anna Baingiu e Marina Moretti. Diverse le segnalazioni nei giorni scorsi di cittadini che si sono trovati cacciatori a poche decine di metri dalle case. "Impossibile anche andare a fare una passeggiata. Eppure c'è una legge ben precisa che vieta di avvicinarsi ai centri abitati, peccato che qualcuno non la rispetti".

Va precisato che secondo le segnalazioni raccolte a non osservare le regole sono soprattutto cacciatori provenienti da fuori zona. Ora con l'ordinanza sono state allertate anche le forze dell'ordine per effettuare i controlli del caso. Soprattutto in questo periodo il problema dei cacciatori troppo vicini ai centri abitati si fa sentire un po' in tutta la Valsesia, arrivando anche a casi limite. C'è chi si è trovato persone armate nel giardino di casa.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore