/ SPORT

SPORT | 03 dicembre 2019, 11:00

Valsesia Basket accusata di comportamenti razzisti dal coach di Montecatini

Gessi: "Non ci riconosciamo e prendiamo le distanze dalle dichiarazioni di coach Tonfoni"

Valsesia Basket accusata di comportamenti razzisti dal coach di Montecatini

Accuse di comportamento discriminatorio a fondo razzista ai tesserati Valsesia Basket. Questo il contenuto delle dichiarazioni rilasciate nella conferenza stampa di fine gara dal coach Alberto Tonfoni, della Montecatini Basket.

Valsesia Basket, con un comunicato stampa, prende le distanze dalle dichiarazioni del coach di Montecatini: "Nel premettere che la società Valsesia Basket non si riconosce nelle sopracitate dichiarazioni, frutto di una sicura mistificazione di comportamenti dovuti ad un’euforia post gara in seguito a una vittoria, è doveroso precisare che la stessa Società si è sempre distinta nel corso della sua storia per le numerose iniziative a carattere sociale ed è sempre stata una palestra educativa per le centinaia di ragazzi che nel tempo ne hanno vestito la maglia. Valsesia Basket ha, nel tempo, accolto nella sua famiglia numerosi atleti di colore favorendone la crescita e l’inserimento nel tessuto sociale valsesiano. Si fa pertanto ampia riserva di adottare le iniziative migliori al fine di tutelare l’immagine della Società".  

Redazione a.z.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore