/ ATTUALITÀ

ATTUALITÀ | 06 giugno 2020, 18:26

Borgosesia: Multa da 300 euro per chi getta in strada guanti e mascherine

Borgosesia: Multa da 300 euro per chi getta in strada guanti e mascherine

Mascherine e guanti di lattice sono dispositivi di protezione individuale entrati a far parte della quotidianità di ciascuno di noi, ma purtroppo questa abitudine volta a tutelare la salute pubblica va di pari passo con un comportamento vergognoso di alcuni: gettare indiscriminatamente a terra, dove capita, guanti e mascherine dopo averli usati.

«Numerosi cittadini che hanno a cuore la tutela dell’ambiente segnalano questo malcostume – dice l’assessore all’Ambiente del Comune di Borgosesia, Eleonora Guida – lamentando il ritrovamento di tali dispositivi nelle aree verdi, ai bordi delle strade, nei parcheggi dei supermercati e in tanti altri luoghi. Un comportamento aberranteche fortunatamente appartiene a pochi – dice Guida – ma che intendiamo stroncare immediatamente perché è un rischio per la salute pubblica e per l’ambiente, ed è anche un’offesa al decoro della città, per il quale la nostra Amministrazione si è sempre attivata».

Alla luce di queste considerazioni, la giunta guidata da Paolo Tiramani ha adottato una severa ordinanza, che sarà in vigore fino al 31 luglio: «Facendo riferimento alla normativa vigente – spiega Guida – che prevede che guanti, mascherine, fazzoletti ecc. devono essere smaltiti nei rifiuti indifferenziati, abbiamo stabilito il divieto di abbandono dei DPI sul suolo del Comune di Borgosesia ed abbiamo fissato un’ammenda di 300 euro per i trasgressori. Sarà la Polizia Municipale a vigilare e rendere esecutiva l’ordinanza».

L’obiettivo è ottenere il rispetto della città e degli spazi comuni, l’auspicio è che non ci sia bisogno di fare multe, ma che la gente si ravveda autonomamente, comprendendo che il suolo pubblico appartiene a tutti e da tutti va difeso: «Mi dispiace aver dovuto ricorrere a questa ordinanza per far rispettare la nostra città – conclude Eleonora Guida – e mi auguro che la gente si ravveda autonomamente, senza la necessità di dover elevare multe. Forza Borgosesiani, mi fido di voi!».

Comunicato Stampa Borgosesia

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore