/ ATTUALITÀ

ATTUALITÀ | 16 gennaio 2021, 15:27

Consegna ufficiale delle nuove attrezzature a squadre AIB e Protezione Civile Valsesia e Valsessera

Consegna ufficiale delle nuove attrezzature a squadre AIB e Protezione Civile Valsesia e  Valsessera

Cerimonia ufficiale di consegna della nuova torre faro e delle attrezzature (motopompe, motoseghe, soffiatori) da oggi in dotazione effettiva delle nostre squadre A.I.B e Protezione Civile Valsesia e Valsessera, per continuare a proteggere il nostro territorio con maggiore efficacia e per potenziare le azioni di tutela e di prevenzione. Un primo traguardo considerevole raggiunto dal fondo “Proteggiamo il nostro territorio” A.I.B. e Protezione Civile Valsesia e Valsessera (che comprende le squadre di Borgosesia, Civiasco, Crevacuore-Azoglio, Gattinara, Grignasco, Masserano, Prato Sesia, Quarona, Scopa, Serravalle Sesia, Valduggia, Varallo), anche grazie al fondamentale contributo della Reale Foundation.

“È assolutamente doveroso ringraziare tutti coloro che si sono prestati per raggiungere questo primo importante obbiettivo, fortemente voluto dalla presidente di Fondazione Valsesia Onlus e dai suoi collaboratori – sottolinea Corrado Busnelli, referente provinciale AIB - , e Reale Mutua, che ha scelto per prima di sostenere il nostro progetto. Anche se non è ancora del tutto completato, è importante non solo per le nostre squadre locali ma per tutto il corpo AIB e per tutto il sistema di Protezione Civile del Piemonte, è un valore aggiunto che ci auguriamo possa crescere per continuare a proteggere e tutelare il nostro meraviglioso territorio con efficacia. Poter implementare le nostre attrezzature in questo delicato momento, dove le priorità sono, giustamente, quelle legate alla pandemia mondiale, è per noi un valore straordinario perché dimostra l’apprezzamento e la comprensione del nostro impegno costante sul e per il territorio. Il nostro fondo “Proteggiamo il nostro territorio AIB e P.C. Valsesia e Valsessera” esprime la sinergia tra più squadre e gruppi, uniti dallo stesso spirito, dalle stesse finalità e dallo stesso cuore”.

Un passo fondamentale per sostenere, tutelare e difendere il nostro splendido territorio, bello ma fragile, che è spesso colpito da eventi drammatici e, in quei momenti, sappiamo di poter contare sulla presenza costante delle nostre squadre in prima linea. Per questo è fondamentale continuare a sostenerle, aiutandole ad implementare e rimodernare le attrezzature in dotazione a tutte le squadre, perché si possa essere sempre più efficienti non solo in caso di emergenza ma anche, e soprattutto, nella prevenzione, attività necessaria ed imprescindibile per salvaguardare le nostre valli e le nostre comunità.

“Il nostro territorio e il nostro tessuto economico hanno vissuto nella notte del 3 ottobre 2020 un evento drammatico che ha coinvolto pesantemente la nostra compagnia Reale Mutua Assicurazioni imponendole di intervenire prontamente sulle garanzie operanti per gli assicurati – dalle parole di Monica de Taddei, Agente Capo IM Land Human Insurance Filiale di Borgosesia - . Ma il significato profondo di mutualità presente nella nostra ragione sociale non poteva fermarsi al puro adempimento contrattuale e dunque la nostra compagnia, attraverso la Fondazione di gruppo, Reale Foundation, ha voluto rappresentare concretamente questo valore mettendo a disposizione la somma di euro 20 mila, lasciando a noi agenti la scelta del progetto per il nostro territorio al quale destinare l’importo. Non era facile individuare una realtà da sostenere che potesse avere un’estensione territoriale su tutta la valle, colpita in più comuni, che potesse prescindere dall’essere o meno assicurati nella nostra compagnia e che avesse una connessione con il concetto di protezione e prevenzione. È solo grazie al confronto con la presidente della Fondazione Valsesia Onlus che tutto è stato facile, individuando a nostro parere il miglior destinatario di questa donazione. L’associazione AIB e Protezione Civile Valsesia e Valsessera è stata protagonista in questa calamità, mettendo in sicurezza la popolazione e limitando i danni dell’evento alluvionale ma lavorerà anche nel tempo per proseguire la costante opera di prevenzione di altri eventi dannosi, in particolare con la cura delle rive del nostro fiume. Durante le operazioni di soccorso moltissime attrezzature sono rimaste danneggiate e contemporaneamente l’emergenza ha messo alla luce l’esigenza di strumentazioni più performanti per migliorare l’efficacia di questi interventi. Questa realtà, a nostro avviso, meritava di essere supportata. Siamo orgogliosi di pensare che se in futuro, in seguito a intense calamità naturali, non si manifesteranno più conseguenze di questa gravità sarà anche grazie ad un nostro piccolo aiuto insieme alla generosa volontà di tante persone speciali che mettono da anni il loro tempo a servizio della comunità”.

Comunicato stampa Fondazione Valsesia g. c.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore