/ Borgosesia

Borgosesia | 06 aprile 2021, 11:03

Borgosesia: "Derivazione acque del Sesia, Basikdue improvvisamente paga"

Il Comune di Borgosesia, in un comunicato stampa, rende nota la situazione

Borgosesia: "Derivazione acque del Sesia, Basikdue improvvisamente paga"

La Basikdue, ditta concessionaria di alcune derivazioni sul Sesia per la produzione di energia, come aveva sorpreso tutti riaprendo il canale dell’Isola senza preavviso (e, in un primo momento, anche senza le dovute precauzioni per la sicurezza), adesso di nuovo coglie di sorpresa il Comune di Borgosesia versando improvvisamente circa 40mila euro alla Tesoreria, senza specificare alcuna causale: «Probabilmente si tratta di una reazione provocata dalla segnalazione di alcuni piccoli Comuni circa l’abitudine dell’azienda di non versare puntualmente il sovracanone annuo per la concessone di derivazione d’acque – ipotizza il Sindaco di Borgosesia, Paolo Tiramani – e visto che tale inadempienza potrebbe essere motivo di revoca, la Basikdue potrebbe aver deciso di correre ai ripari prima che sia tardi».

Il fatto che l’azienda abbia versato di tutta fretta, senza nemmeno preoccuparsi di indicare la causale, poco meno di 40mila euro al Comune di Borgosesia sottolinea la mancanza di attenzione verso il territorio, che da anni fornisce l’elemento naturale per la produzione di energia: «Questo comportamento della Basikdue rimarca ancor più, se ce ne fosse bisogno, la scorrettezza dell’azienda – aggiunge Paolo Tiramani - che da anni utilizza le risorse naturali del nostro territorio per la produzione di forza motrice, “dimenticandosi” di versare il dovuto ai Comuni: per alcuni piccoli enti tali entrate sono vitali, ed è inaccettabile che l’azienda si permetta un comportamento tanto sprezzante verso tutti noi. È tempo di unire le forze per esigere il rispetto dovuto: che i canoni siano versati regolarmente e puntualmente – conclude il Sindaco di Borgosesia – oppure che le concessioni vengano rimesse sul mercato».

Intanto Paolo Tiramani e la sua Giunta hanno predisposto che la somma incassata, di cui si sta verificando la congruità, venga utilizzata per sostenere realtà operose nel contesto sociale cittadino, che presto verranno rese note: «La concessione delle acque per la nostra città ha un risvolto ben più drammatico di quello del mancato pagamento dei canoni – precisa infine Paolo Tiramani – ed è quello legato al disastro causato dall’esondazione del canale di Basikdue all’Isola, per l’alluvione del 3 ottobre: non dimentichiamo i danni che tanti nostri concittadini hanno subito ed è imminente una causa legale per tutelare i borgosesiani colpiti e far sì che l’assicurazione versi loro il dovuto».

c.s. Comune di Borgosesia - cc

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore