Borgosesia - 12 giugno 2021, 23:51

Borgosesia: Il 21 giugno la piscina del Milanaccio riapre

Borgosesia: Il 21 giugno la piscina del Milanaccio riapre

Con il primo giorno d’estate la piscina del Milanaccio tornerà ad essere a disposizione dei borgosesiani: lo hanno deciso di comune accordo il Comune ed il gestore della struttura, dopo l’annuncio che il Piemonte tornerà in zona bianca da lunedì.

«Era stato stabilito di riaprire al pubblico il primo luglio – spiega Fabrizio Bonaccio, Assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Borgosesia – come indicato dai decreti precedenti, invece a questo punto anticipiamo al 21, facendo coincidere il riavvio dell’operatività della vasca con il primo giorno d’estate: un buon auspicio per un impianto che abbiamo preso in cattivissimo stato e che ora restituiamo alla città rinnovato, sia dal punto di vista estetico che della sicurezza. E con ancora tanti progetti in fieri».

A due anni dall’acquisizione del Milanaccio, il Comune ha effettuato sul centro sportivo una lunga serie di interventi, che partono dal tetto per arrivare alle aree esterne: «Per utilizzare una terminologia che ci è diventata tristemente familiare in quest’ultimo anno – dice l’Assessore Bonaccio – abbiamo messo la struttura in “terapia intensiva” perché aveva problemi di vario tipo: prima abbiamo rifatto il tetto, consolidando e coibentando correttamente tutta la copertura, quindi abbiamo rifatto le doghe interne della volta sopra la piscina, poi abbiamo cambiato tutti i serramenti. Siamo poi passati agli impianti: rifatto l’impianto elettrico e quello di illuminazione e siamo intervenuti anche su tutti gli impianti speciali, da quello antincendio a quello del trattamento dell’aria. Per quanto riguarda l’esterno, si è il pallone tensostatico del campo da tennis e presto partiranno i lavori di riqualificazione di tutta l’area esterna, oltre che il rifacimento completo della palestrina».

Insomma, un intervento massiccio, anche se protratto nel tempo a causa della situazione contingente: «Se non ci fossero stati i problemi legati all’emergenza sanitaria – commenta l’amministratore – avremmo potuto concludere il tutto in tempi molto più brevi, purtroppo abbiamo dovuto fare i conti con il lockdown e, negli ultimi tempi, anche con la carenza di materie prime, che hanno bloccato alcune lavorazioni, come la posa della resina sintetica sui pavimenti e sulle pareti della piscina, che abbiamo dovuto rimandare perché la ditta non riesce a reperire i materiali. Confidiamo però che, visto il buon andamento generale, tutto si sistemi e presto si possano completare anche gli ultimi dettagli».

Intanto, dal 21 giugno la piscina tornerà ad essere a disposizione del pubblico: «Gli appassionati di nuoto potranno tornare ad allenarsi in tutta tranquillità nella vasca della nostra città – conclude Bonaccio – ora la sicurezza è garantita, l’aria è sana e l’ambiente è gradevole. Insieme al Sindaco Paolo Tiramani, che ha fortemente voluto l’operazione che ha ricondotto il Milanaccio nel patrimonio del nostro Comune, siamo felici di poter rivedere il fulcro del centro sportivo, questa piscina che è stata a lungo l’unica di tutta la Valsesia, tornare a vivere!».



c.s. Comune di Borgosesia

Ti potrebbero interessare anche:

SU