COSTUME E SOCIETÀ - 12 giugno 2021, 10:36

Piemonte in zona bianca. Cirio: «Più libertà, ma restiamo sempre attenti»

Via il coprifuoco e maggior libertà: ecco cosa cambia

Piemonte in zona bianca. Cirio: «Più libertà, ma restiamo sempre attenti»

Da lunedì il Piemonte sarà ufficialmente in zona bianca.

A darne notizia ufficiale è lo stesso presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio, su Facebook.

«Mi ha appena chiamato il ministro della Salute Speranza per confermare che da lunedì 14 giugno il Piemonte sarà in zona bianca - scrive Cirio - Questo vuol dire che non ci sarà più il coprifuoco e avremo maggiore libertà. Ma non vuol dire che non dobbiamo più stare attenti. Per vivere questa libertà e poterne godere appieno abbiamo il dovere di continuare a essere prudenti. Indossiamo la mascherina, evitiamo gli assembramenti e viviamo questo momento con grande senso di responsabilità».

In zona bianca decade il coprifuoco, ma restano in vigore il divieto di assembramento, l’obbligo di distanziamento interpersonale e l’uso obbligatorio della mascherina all’aperto nel caso in cui non si possa mantenere la distanza e al chiuso nei luoghi pubblici. Possono riaprire sale da gioco e piscine al chiuso (che in zona gialla riaprono dal 1° luglio) oltre che parchi tematici e di divertimento, e possono svolgersi fiere, matrimoni e altre cerimonie (che in zona gialla saranno consentite dal 15 giugno).

Vediamo insieme le poche regole tenendo presenti che obbligo di mascherine e distanziamento restano.

Visite a parenti e amici. Una limitazione resta: Si potrà andare a trovare parenti e amici in un massimo di sei persone oltre i figli minorenni.

Piscine al chiuso. Mentre in zona gialla riapriranno il primo luglio, in zona bianca riaprono sempre rispettando i protocolli di sicurezza.

Bar e ristoranti. All'aperto nessun limite alle tavolate. All'interno allo stesso tavolo al massimo sei persone. Limitazione che non vale nel caso di due nuclei familiari.

Riaprono sale giochi e scommesse

Cerimonie e banchetti. Possibili in zona bianca i banchetti sdopo le cerimonie civili o religiose (matrimoni o cresime per esempio). Ma i partecipanti devono avere il green pass.

Discoteche. Per ora vietato ballare in pista.
Parchi divertimento: In zona bianca possono riaprire i parchi  divertimento e i parchi a tema.

redazione Vercelli

Ti potrebbero interessare anche:

SU