/ EVENTI

EVENTI | 06 luglio 2020, 10:06

Al via Valsesia Plastic Free

Al via Valsesia Plastic Free

Finalmente può entrare nel vivo, dopo lo stop imposto dall’emergenza sanitaria, il progetto ambientale di Unione Montana Valsesia “VALSESIA PLASTIC FREE” nato dalla ferma volontà degli amministratori di agire a tutela del clima e dell’ambiente, coinvolgendo e sensibilizzando su questi temi la popolazione, e soprattutto i bambini. «Invito tutti al nostro primo appuntamento – dice l’Assessore al Paesaggio di UMV, Alberto Daffara – che si terrà a Scopello il 12 luglio: l’appuntamento è alla piazza del Capriccio alle 9,30 per una mattinata di pulizia del Fiume Sesia, con la guida del Prof. Marco Parolini, Professore di Ecologia all’Università di Milano, che proporrà ai bambini un laboratorio sulle microplastiche».

Il coinvolgimento del Prof. Marco Parolini dell’Università degli Studi di Milano è fondamentale per dare valenza scientifica al progetto: «Come Professore di Ecologia dell’Università Statale di Milano – spiega Parolini – mi occupo di contaminazione ambientale: nei prossimi giorni avvierò un esperimento di campionamento dell’acqua del Sesia, che si protrarrà per tutto l’anno, con rilievi effettuati su 5 stazioni, una alla sorgente, una a Borgosesia e le altre tre in corrispondenza della confluenza con il Mastallone, il Sermenza ed il Vogna – continua Parolini – i campioni verranno studiati dai laboratori dell’Università di Milano per valutare lo stato di salute del fiume e le azioni da mettere in campo per la sua tutela, e i ragazzini delle scuole valsesiane saranno coinvolti in questi studi, con lezioni e laboratori».

In questi giorni l’Assessore Daffara ed il Prof. Parolini hanno incontrato i dirigenti scolastici del territorio, per iniziare a pianificare l’attività rivolta ai bambini: «Saranno coinvolte le classi quinte elementari e le tre classi delle medie – spiega Daffara – per il momento abbiamo previsto una quindicina di giorni di lezioni, articolate in un breve momento teorico (che potremo tenere nei teatri o palestre, perché occorrono luoghi idonei a rispettare il distanziamento sociale) e successive lezioni all’aperto, direttamente sul fiume, possibilmente sul territorio comunale di appartenenza di ciascuna scuola».

L’iniziativa nasce dalla consapevolezza che, a fronte di dati climatici ormai molto allarmanti, a livello nazionale ed internazionale ancora non si vedono azioni risolutive di contrasto al collasso climatico ed ecologico: «Il progetto VALSESIA PLASTIC FREE è nato proprio per muoverci in autonomia su questo fronte – conclude l’Assessore Alberto Daffara – abbiamo iniziato chiedendo ai Comuni di votare una delibera con quale si impegnano ad operare nel miglioramento della sostenibilità ambientale di tutte le attività comunali e private, e adesso partiamo con il coinvolgimento delle scuole; ho molta fiducia nelle giovani generazioni: insegnando loro ad amare l’ambiente naturale, facciamo un ottimo investimento per il futuro di tutti noi!».

Comunicato stampa g. c.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore