/ SPORT

SPORT | 18 agosto 2020, 19:28

Viaggio Italia è ripartito, Danilo e Luca saliranno sull'Etna in handbike FOTO e VIDEO

Ragona e Paiardi sono partiti oggi per l'avventura on the road che li porterà alla scoperta delle piste ciclabili del paese. Lanciato anche un crowdfunding per supportare le unità spinali.

Viaggio Italia è ripartito, Danilo e Luca saliranno sull'Etna in handbike FOTO e VIDEO

Viaggio Italia è ripartito...dall'Italia, dopo molte esperienze in giro per il mondo: Danilo Ragona e Luca Paiardi, ideatori e protagonisti del progetto di sensibilizzazione sulle tematiche legate alla disabilità, oggi pomeriggio sono saliti sulle handbike allestite per l'occasione e hanno dato il via al percorso che li porterà a raggiungere la Sicilia (e più precisamente l'Etna, ndr) in meno di un mese.

Con loro, ai nastri di partenza, c'erano moltissimi amici, conoscenti, rappresentanti di associazioni e semplici curiosi, pronti a sfilare per la città con bici, carrozzine e monopattini, uniti in un grande saluto collettivo: “Racconteremo l'Italia dal nostro punto di vista - ha commentato Ragona poco prima della partenza – percorrendo esclusivamente piste ciclabili: laddove non potremo caricheremo le nostre handbike sul furgone e proseguiremo verso quella successiva. Il primo obiettivo sarà proprio quello di attrarre investimenti sulla mobilità attiva”.

Una delle parole d'ordine sarà condivisione, senza perdere di vista la solidarietà: “Chi vorrà fare un pezzo di strada con noi - ha aggiunto Paiardi – può trovare tutte le informazioni utili sui nostri canali web e social; a disposizione avremo tre monopattini elettrici per chiunque vorrà unirsi. Insieme al viaggio è partita anche una campagna di crowdfunding per l'acquisto di alcune stampanti 3d, da donare alle unità spinali per la realizzazione di ausili personalizzati in grado di aumentare l'autonomia delle persone con disabilità e favorire il loro reinserimento sociale”.

Tra le realtà che hanno voluto esprimere parole di incoraggiamento per Danilo e Luca c'è Csen: “Il coraggio di questi due ragazzi - hanno sottolineato il presidente provinciale Mario Picco e il referente nazionale per il ciclismo Mauro Benedetti – nel promuovere le piste ciclabili è encomiabile; il settore è in crescita e con la loro sfida daranno una grossa mano a sensibilizzare sulla sicurezza stradale di chi va in bicicletta”.

Marco Berton

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore