/ ATTUALITÀ

ATTUALITÀ | 02 novembre 2020, 11:02

'La Ferrovia della Valsesia' si ferma a causa dell'epidemia

Il comunicato stampa del sindaco di Varallo Eraldo Botta

Foto di repertorio

Foto di repertorio

Riceviamo e pubblichiamo:

"Il contesto del momento, caratterizzato da una curva dei contagi ancora in aumento, ha portato la nostra Amministrazione in accordo con Fondazione Ferrovie dello Stato e l’Associazione Museo Ferroviario Valsesiano ad annullare, sino a che la situazione non si normalizzerà, i treni storici programmati nell’ambito del progetto “La Ferrovia della Valsesia”. Come è noto la nostra rientra tra le 10 ferrovie turistiche riattivate dalla Fondazione per promuovere un tipo di turismo “slow e sostenibile”, dal nord al sud della penisola. Gli appassionati negli anni hanno dimostrato di gradire questo tipo di proposta e anche a Varallo sono arrivati migliaia di passeggeri, che oltre a vivere un viaggio dal sapore antico, a bordo di locomotive a vapore, vecchie carrozze e littorine, hanno potuto scoprire la nostra bella Città con il suo straordinario Sacro Monte. Ora l’iniziativa si ferma in attesa che venga superato questo momento tanto particolare. Grazie alla Fondazione, ma un grazie di cuore va ai volontari dell’Associazione Museo Ferroviario Valsesiano che sin dall’inizio, con grande impegno e passione, hanno sostenuto il progetto e sono pronti a ripartire non appena sarà possibile! Nei prossimi giorni il Museo Ferroviario Valsesiano avrà cura di contattare singolarmente tutti i gentili passeggeri che hanno acquistato i biglietti, per rilasciare un buono oppure per il rimborso integrale".

Comunicato - An. Bi.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore