/ COSTUME E SOCIETÀ

COSTUME E SOCIETÀ | 11 gennaio 2021, 11:22

Crea gioco da tavolo e diventa padre per la seconda volta, la storia di Simone: “Una coincidenza che rende felici”

Simone Cerruti Sola vive a Coggiola, 40 anni, chimico e appassionato di giochi da tavolo. Ha ideato Città-Stato, gioco da tavolo ambientato al tempo delle repubbliche marinare: “Presto in pubblicazione nell'anno della nascita di mia figlia”.

Crea gioco da tavolo e diventa padre per la seconda volta, la storia di Simone: “Una coincidenza che rende felici”

Padre di famiglia con la passione dei giochi da tavolo. Talmente grande da decidere di idearli personalmente. E la nuova pubblicazione coinciderà con la nascita del secondo figlio, come accaduto anni prima con il primogenito.

È l'incredibile storia di Simone Cerruti Sola, 40enne residente a Coggiola e chimico di un'azienda tessile con il pallino dei giochi da tavolo. “Ho sempre avuto questa passione  – racconta – Da bambino ero molto timido e faticavo a relazionarmi con gli altri. Il gioco da tavolo mi ha permesso di aprirmi, conoscere persone e creare amicizie, rimaste durature nel tempo. In questi momenti si crea una bella atmosfera e l'aspetto goliardico prevale su tutto. Platone diceva che 'si può scoprire di più su una persona in un'ora di gioco che in un anno di conversazione'. Ed è proprio così”.

Una passione per i giochi da tavolo coltivata tra ritagli di tempo e giornate spese in compagnia dei propri compagni di avventura. Almeno fino al 2016, quando ha deciso di indossare i panni del deus ex machina, realizzando la sua opera prima: Kepler-3042, gioco ambientato in un lontano futuro, tra missioni spaziali e campagne di colonizzazione, edito da Post Scriptum e Placentia Games, con le illustrazioni di Alan D'Amico e la grafica di Paolo Vallerga. Una produzione totalmente italiana, con 10mila copie totali vendute in Italia e all'estero. “Una bella soddisfazione: è stato un buon successo di pubblico coronato dalla nascita del mio primo figlio – sottolinea Cerruti Sola - Ora sta andando in produzione la mia nuova creazione e anche questa volta coinciderà con la nascita della secondogenita. Io e mia moglie Valentina siamo al settimo cielo”.

Città-Stato è la nuova opera creata dal biellese, edita da Giochix e ambientata non più in un remoto futuro ma nel 1042, al tempo dell'ascesa e dello sviluppo delle repubbliche marinare. “Un gioco strategico dove l'obiettivo principale è far primeggiare la propria repubblica e ottenere punti col maggior prestigio commerciale, bellico e politico, stabilizzando e sviluppando anche il proprio ordinamento – spiega l'autore biellese – I giochi sono aperti fino alla fine e il colpo di scena dietro l'angolo”.

L'idea è piaciuta ed ha ottenuto il via libera per la pubblicazione ma ha dovuto sottostare ad alcune linee guida. “Non è per nulla facile creare un gioco da tavolo – ammette Cerutti Sola – Innanzitutto occorre capire a quale pubblico vogliamo rivolgerci, se famiglie o esperti del settore, e quali modalità di gioco offrire. Certo oggi occorre essere innovativi e coinvolgenti per vendere sul mercato una propria realizzazione. Nel mio caso, preferisco ricreare un gioco strategico e deve piacermi, così da divertirmi con gli amici”.

E, in attesa di toccare con mano la nuova plancia di gioco, il pensiero va alla bambina in arrivo. “È davvero curiosa questa coincidenza – confida Cerruti Sola – Diventare di nuovo padre con la pubblicazione di un nuovo lavoro: è una sensazione unica e sono davvero felice di tutto questo”.   

g. c.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore