/ COSTUME E SOCIETÀ

COSTUME E SOCIETÀ | 16 maggio 2021, 10:14

L'Alchimia delle Parole nell'aforisma di Schopenhauer

Nuovo appuntamento con la rubrica a cura dell'insegnante biellese Elena Viotti

L'Alchimia delle Parole nell'aforisma di Schopenhauer

Vivi i tuoi sogni e trasferiscili nella realtà

L’aforisma di oggi è…

“La vita e i sogni sono fogli dello stesso libro: leggerli in ordine è vivere, sfogliarli a caso è sognare…” Arthur Schopenhauer

A fine articolo, un esercizio per imparare a leggere tra le righe…

Andiamo oggi a conoscere un filosofo che ha lasciato parte di sé in un lavoro decisamente eclettico: Schopenhauer infatti si ispira sia a filosofi come Platone, che al mondo del Romanticismo, che ai valori del buddhismo e induismo. Da qui si comprende come la sua visione fosse improntata a interessi molteplici, tutti inerenti le varie particolarità del sapere umano.

Definito dalla critica un eterno pessimista, noto per l’idea che la vita, come un pendolo, oscilla tra noia e dolore con intervalli fugaci e peraltro illusori, di gioia e piacere, il filosofo ci insegna anche la via della riflessione…

Certo, a sentire qualcuno che asserisce: “tutto ciò che deriva dalla serenità è finto e finirà in fretta”, ti viene voglia di cambiare libro, di ascoltare invece, in questo periodo già pieno di tristezza e drammaticità storica, qualcuno che ci rassicura, che ci racconta cose belle, che ci indica un futuro di concretezza relativa al bene che arriverà e strariperà all’interno del genere umano.

A ben vedere però, a un lettore attento, non può sfuggire l’ideale che prevale nel pensiero filosofico dell’autore: si potrebbe infatti, cogliere il consiglio che soggiace a quello che forse, proprio pessimismo così estremo non è…

Il suggerimento di sfogliare le pagine della nostra vita e trasformarle creativamente in sogni, rappresenta una modalità di affrontare gli accadimenti, creativa e originale.

Se invece di piangerci addosso, guardiamo ai fatti come a proposte per trasformare le negatività in pensieri positivi ma soprattutto attivi, allora impareremo che, tutto il male non viene per nuocere.

Sfogliare a caso, significa appunto lasciare che l’insolito entri nelle nostre esistenze non per scompigliarle, ma per donare quel diverso punto di vista utile a rappresentarci quell’odiata situazione, in maniera diversa, probabilmente costruttiva! Scegliere la confort zone di una vita piatta ma tranquilla, non ci permetterà mai di viverla in tutte le sue peculiarità, che potrebbero diventare i veri motori di un approccio diversificato e pertanto innovativo.

ESERCIZIO motivazionale

Scegli alcune pagine di un libro dell’autore. Estrapola alcune parole chiave e ordinale secondo un criterio ascensionale: da quelle negative a quelle positive. Poi rifletti sui contenuti che potrebbero portare a una evoluzione positiva di ciò che ti affligge.

redazione Biella

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore