/ CRONACA

CRONACA | 20 luglio 2021, 09:47

Monumento a Cavour di Vercelli danneggiato la notta degli Europei: il responsabile è un 30enne

La Digos ha denunciato un uomo: era venuto a Vercelli per seguire la partita con gli amici

Monumento a Cavour di Vercelli danneggiato la notta degli Europei: il responsabile è un 30enne

E' un 30enne residente in provincia di Pavia l'autore del danneggiamento alla statua di Cavour, avvenuto la notte della vittoria dell'Italia agli Europei di calcio. Era venuto a Vercelli per seguire la finale in compagnia degli amici e, nella foga dei festeggiamenti, si è lasciato andare a comportamenti assolutamente inadeguati e, tra l'altro, potenzialmente pericolosi anche per la sua sicurezza, visto che il blocco che si è staccato risultava pesare ben 30 chili.

A identificarlo, al termine di un'indagine svolta attraverso la visione delle immagini della videosorveglianza e il controllo dei profili social, sono stati gli uomini della Digos della Questura di Vercelli che hanno denunciato l'uomo per danneggiamento agravato.

Secondo quanto è stato possibile ricostruire, poco dopo la mezzanotte, nel corso dei festeggiamenti per la vittoria dell’Italia al Campionato Europeo di calcio per Nazioni, mentre piazza Cavour era invasa da centinaia di persone, alcuni giovani sono saliti sul monumento posto al centro della piazza e uno di questi, aggrappandosi ad una parte del monumento stesso, ha staccato la cornucopia in marmo di circa 30 chili di peso e della lunghezza di circa 70 centimetri, posta a circa due metri e mezzo di altezza del piedistallo su cui poggia la statua di Camillo Benso Conte di Cavour, facendola cadere in terra e spezzandola in più parti.

L’immediata attività effettuata da personale della Digos ha permesso di isolare e ricostruire tutti i movimenti dell'uomo a cui attribuire l’azione delittuosa. La successiva attività investigativa condotta dallo stesso personale della Questura di Vercelli ha permesso di identificare compiutamente l'autore del danneggiamento che, all’atto della identificazione, ha ammesso la propria responsabilità. 

redazione Vercelli

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore