/ Benessere e Salute

Benessere e Salute | 31 agosto 2021, 19:03

Niente vaccino: sospesa dal lavoro una dipendente Asl

La delibera assunta nei giorni scorsi dopo che la donna non si era presentata alla visita di idoneità per un incarico diverso

Niente vaccino: sospesa dal lavoro una dipendente Asl

Arrivano sul tavolo del direttore generale dell'Asl le pratiche relative al personale dell'Azienda sanitaria che non ha assolto all'obbligo vaccinale. 

Con una delibera assunta il 27 agosto l'Azienda ha sospeso dal servizio e dalla retribuzione una propria dipendente che non si era sottoposta alla vaccinazione anti-covid e che non si è presentata alla visita con il medico competente per verificare l'idoneità a un'attività lavorativa all’Osservatore Epidemiologico, «condizione che non implicando contatti interpersonali non comporta rischi di diffusione del contagio da SARS-CoV-2», si legge nella delibera aziendale.

La sospensione dal lavoro scatterà dall'11 settembre, dopo che la dipendente avrà terminato le ferie e un successivo periodo di congedo e proseguirà (a meno di assolvimento dell'obbligo vaccinale) fino al 31 dicembre 2021, in attese di ulteriori indicazioni governative.

A inizio estate, quando sono partite le verifiche, erano circa 180 i dipendenti Asl che non risultavano vaccinati - alcuni per aver superato da poco la malattia, altri per differimento o esenzione, altri ancora perché contrari alla somministrazione. A tutti era stata inviata una lettera chiedendo di chiarire le rispettive posizioni e - nel caso - di aderire quanto prima alla campagna vaccinale. Quella adottata nei giorni scorsi è la prima sospensione.

redazione Vercelli

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore