/ CRONACA

CRONACA | 19 novembre 2021, 10:10

Costrinse l'ex fidanzata a baciarlo: condanna a 5 mesi per un 27enne

Riconosciuto responsabile di violenza sessuale, il giovane è stato assolto dalle accuse di rapina e lesioni personali

Costrinse l'ex fidanzata a baciarlo: condanna a 5 mesi per un 27enne

Gli è costato una condanna a 5 mesi un bacio rubato e imposto all'ex fidanzata nel corso di un litigio poi finito con l'intervento dei carabinieri.

Si è chiuso mercoledì, davanti al Tribunale di Vercelli, il processo nei confronti di un 27enne accusato di violenza sessuale, rapina e lesioni personali per una vicenda avvenuta  nel 2018, all'esterno del mercatino dell'Antiquariato di Borgo d'Ale.

Nei confronti dell'imputato il pubblico ministero aveva chiesto 3 anni e 6 mesi: il collegio presieduto dal giudice Paolo Demaria lo ha invece assolto dalle accuse di rapina e lesioni personali e condannato per la violenza sessuale, cioè per il bacio cui aveva costretto la fidanzata nel corso della lite scoppiata tra i due all'esterno del mercatino, e proseguita in un campo poco lontano. La giovane era fuggita, l'allora fidanzato l'aveva raggiunta e, secondo le accuse, l'aveva rapinata di una catenina e di un braccialetto e poi colpita con un pugno in testa. Accuse, queste ultime, dalle quale il 27enne è però stato assolto. All'imputato la corte ha concesso i doppi benefici di legge: la sospensione condizionale della pena e la non menzione sul casellario.

redazione Vercelli

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore