/ CRONACA

CRONACA | 23 novembre 2021, 09:40

Nascondeva 2 etti di eroina. Vercellese arrestato in Lombardia

L'uomo, 30enne, ha tentato di dileguarsi e gettare via lo stupefacente

Nascondeva 2 etti di eroina. Vercellese arrestato in Lombardia

Sabato mattina l’equipaggio della Volante del Commissariato della Polizia di Stato di Busto Arsizio stava effettuando, come di consueto, passaggi all’interno delle stazioni ferroviarie di Busto Arsizio. Erano da poco passate le 10 quando gli agenti hanno individuato, in apparente attesa su una banchina della stazione delle Nord in via Monti, un uomo che ha destato i loro sospetti.

L'uomo, alla richiesta di mostrare i documenti, è improvvisamente fuggito correndo e riuscendo, almeno in un primo momento, a distanziare i poliziotti e guadagnare l’uscita della stazione. Gli agenti però non si sono dati per vinti e, uno a piedi e l’altro sull’auto di servizio, raggiunti poco dopo dai colleghi accorsi in loro ausilio, lo hanno tallonato fino a raggiungerlo e a bloccarlo in via Bezzecca.

L’uomo, senza documenti, aveva in tasca solo un cellulare, qualche centinaia di euro e della sostanza da taglio, il che ha chiaramente rafforzato il sospetto che il motivo della sua fuga fosse il possesso di droga. A quel punto i poliziotti hanno percorso a ritroso la via di fuga finché, sul manto stradale in via Monti, hanno trovato tracce di quella che doveva essere una partita di droga. Subito dopo, tra le macerie di un edificio dismesso a pochi metri di distanza, hanno trovato ciò che l’uomo in fuga aveva gettato poco prima, ovvero un sacchetto con 210 grammi di eroina.

L’individuo, un trentenne italiano con precedenti per droga residente a Vercelli, è stato arrestato in flagrante detenzione di sostanza stupefacente destinata allo spaccio e portato in carcere. Il sospetto è che si tratti di un pusher arrivato in zona dal Piemonte per rifornirsi del ragguardevole quantitativo di eroina da trafficanti locali, ai quali gli investigatori del Commissariato di via Foscolo cercheranno ora di dare un nome.

redazione Vercelli

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore