/ COSTUME E SOCIETÀ

COSTUME E SOCIETÀ | 05 ottobre 2022, 10:00

L' Agrario Galileo Ferraris di Vercelli a Roma in visita al Senato

L' Agrario Galileo Ferraris di Vercelli a Roma in visita al Senato

Venerdì 30 settembre le classi seconde dell’Istituto Agrario Galileo Ferraris di Vercelli si sono recate a Roma per visitare il Senato, accompagnate dalla Dirigente Scolastica Cinzia Ferrara e dalle professoresse Anna Paola e Vanessa Dosio, L’uscita didattica si inseriva quale completamento delle lezioni svolte in aula lo scorso anno, attraverso le quali gli studenti avevano imparato a conoscere gli organi costituzionali e il loro funzionamento.
Il gruppo, guidato lungo il percorso da personale interno, ha attraversato il Cortile d’Onore raggiungendo poi le Sale Maccari e Garibaldi, la Sala del Risorgimento e, finalmente, l’Aula del Senato spesso vista in televisione. “Emozionante sedersi nei seggi dei Senatori, appagante saper rispondere alle domande poste dalla guida, interessante poter “toccare con mano” ciò che finora è stato visto solo in televisione”: questi I commenti dei ragazzi al termine della visita, durata circa un’ora.
La giornata è poi proseguita con un rapido tour dei monumenti più significativi di Roma, da Piazza Navona alla famosa Fontana di Trevi, dal Pantheon all’Altare della Patria, dai Fori Imperiali al Colosseo: 15 km di storia vedendo dal vero ciò che si è studiato sui libri.
Inutile dire che il breve viaggio di istruzione è stato molto apprezzato dagli studenti, ai quali nei due anni precedenti la pandemia aveva impedito di effettuare esperienze di questo tipo. Non sono certamente mancati momenti ludici che, alternati alle attività di studio, hanno caratterizzato l’uscita didattica: del resto, la gita scolastica rappresenta anche l’occasione ideale per favorire l’inclusione nel gruppo classe di compagni abitualmente esclusi perché più timidi o caratterialmente più chiusi che hanno l’opportunità di mostrare la volontà di interagire e di comunicare. Ci auguriamo dunque che la breve uscita abbia arricchito gli studenti sia dal punto di vista culturale che umano, favorendo la nascita di nuove amicizie e potenziando la sana complicità che è giusto riconoscere all’interno di un gruppo classe.

c.s.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore