EVENTI | domenica 18 agosto 2019 11:12

EVENTI | 10 giugno 2019, 16:30

Archeologi al lavoro, alla scoperta della scavo nella grotta della Ciota Ciara sul monte Fenera

L’appuntamento è per sabato 15 giugno, sarà possibile entrare nella grotta ad osservare gli archeologi dell’Università di Ferrara al lavoro

Archeologi al lavoro, alla scoperta della scavo nella grotta della Ciota Ciara sul monte Fenera

Sabato 15 giugno il museo di Archeologia e Paleontologia Carlo Conti invita a scoprire lo scavo archeologico della Grotta della Ciota Ciara. Gli archeologi della Università di Ferrara, diretti dalla prof.ssa Marta Arzarello, illustreranno i lavori di scavo in corso. Ci sarà la possibilità di entrare all'interno della grotta, osservare gli archeologi al lavoro e visionare i materiali ritrovati negli ultimi giorni.

L'escursione è possibile solo su prenotazione, inviando una e-mail a museocarloconti@gmail.com entro venerdì 13 giugno, indicando il proprio nome e il numero di partecipanti. È inoltre possibile chiamare il numero 0163 020051 e lasciare un messaggio in segreteria contenente le stesse informazioni.

Punto di ritrovo per la salita alla grotta è il parcheggio di Fenera San Giulio. La partenza è prevista per le 9,30. Un guardaparco dell'Ente di Gestione delle Aree Protette della Valsesia accompagnerà i visitatori iscritti fino alla grotta, in collaborazione con i volontari degli Amici del Museo e i ragazzi dell'alternanza scuola-lavoro dell'Istituto Superiore G. Ferrari di Borgosesia. È previsto il pranzo al sacco. Tutti coloro che aderiranno alla giornata potranno richiedere un paked lunch al prezzo di 5 euro al Bar Caffè Liberty di Borgosesia, contenente un panino, una bottiglietta d'acqua e un piccolo dolce. Il ritorno è previsto per le 14, mentre alle 14,30 il museo sarà straordinariamente aperto per una visita guidata alle collezioni esposte.

La giornata sarà interamente gratuita. I partecipanti dovranno indossare calzature da montagna e abbigliamento adeguato. Per motivi di sicurezza non sarà possibile effettuare l'escursione con cani al seguito.

Comunicato a.z.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore