/ Borgosesia e dintorni

Borgosesia e dintorni | 20 maggio 2020, 16:56

Doccio, parte il cantiere al ponte sul fiume Sesia. Le modifiche alla viabilità

Cento giorni e 2 milioni di euro per rimettere a nuovo il viadotto. Gli interventi previsti e il programma dei lavori

Doccio, parte il cantiere al ponte sul fiume Sesia. Le modifiche alla viabilità

Partono il primo giugno i lavori sul viadotto di Doccio che attraversa il fiume Sesia tra Quarona e Roccapietra e rappresenta uno snodo fondamentale per la viabilità turistica diretta verso l'alta Valsesia e per quella industriale a servizio dell'area produttiva di Varallo.

Gli interventi, che prevedono una spesa di 2 milioni di euro, dureranno 100 giorni: nei primi dieci il ponte verrà chiuso al traffico in entrambe le direzioni per garantire maggior celerità, sicurezza e qualità degli interventi nella fase più delicata del cantiere.

"Sono anni che la Provincia attende di avere le risorse necessarie per intervenire sul viadotto lungo la Sp299 del Valsesia - spiega il presidente Eraldo Botta - e, questa volta, abbiamo la possibilità di effettuare un'opera importante e attesa da tutta la valle".

A meno di sei mesi dalla pubblicazione del Decreto Ponti (e nonostante il lockdown), la Provincia è arrivata in tempi record all'aggiudicazione del cantiere che, dunque, aprirà il mese prossimo.

"Nei primi dieci giorni di lavoro - spiega Marco Acerbo, funzionario responsabile del settore Viabilità - verranno scarificati tutti gli 800 metri del ponte, per arrivare all'impalcato in cemento armato e procedere all'impermeabilizzazione delle strutture; poi, via via saranno rifatti i giunti di dilatazione, effettuati ripristini tecnologici e posata la nuova bitumatura".

Dall'iniziale chiusura al traffico, concordata con gli enti locali, si passerà poi a consentire il transito a senso unico alternato lavorando su brevi tratti per ridurre al minimo i problemi alla circolazione.

"Abbiamo incontrato i sindaci della Valsesia - spiega ancora Botta - e insieme a loro e ai tecnici abbiamo condiviso le modalità operative, valutando vantaggi e svantaggi delle diverse soluzioni".

La decisione di chiudere il tratto per i primi 10 giorni consentirà di dimezzare i temi di un cantiere (inizialmente previsto in 200 giorni) che va a interessare un punto strategico della viabilità tra alta e media valle.

"Siamo consapevoli del disagi cui andiamo incontro - commenta Botta -: io stesso percorro tutti i giorni il viadotto per raggiungere gli uffici della Provincia a Vercelli e tornare a Varallo. Tuttavia siamo certi che la viabilità alternativa sarà in grado si assorbire egregiamente il traffico, consentendoci di dimezzare i tempi di lavoro".

Nel periodo in cui il ponte sarà chiuso i collegamenti saranno garantiti da una doppia opzione: la provinciale Borgosesia-Varallo, con la possibilità di immettersi sulla 299 all'altezza di Roccapietra, o la strada comunale Doccio-Crevola-Varallo. Entrambe le strade saranno percorribili nelle due direzioni.

Dalla redazione di Vercelli

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore