/ POLITICA

POLITICA | 05 novembre 2020, 12:13

Borgosesia: 94 positivi; 20 sono bambini delle primarie

Il sindaco Tiramani: "Sono praticamente tutti asintomatici, ma è importante fare i tamponi a tutti per bloccare la trasmissione intra-familiare"

La tabella sui positivi divisi per fasce d'età resa nota dal sindaco

La tabella sui positivi divisi per fasce d'età resa nota dal sindaco

Casi di positività in aumento - così come sta avvenendo in diversi centri della Provincia - anche a Borgosesia che, tuttavia, presenta un'anomalia rispetto ad altre realtà: un numero significativo di contagi nella fascia di età 0-10 anni superiori alla media: 20 casi che riguardano alunni delle scuole cittadine.

"I bambini stanno bene, sono praticamente asintomatici - spiega il sindaco Paolo Tiramani, in un aggiornamento da Roma -; tuttavia non posso non lamentare il fatto che, dopo i casi di positività a scuola, i tempi di esecuzione dei tamponi e persino la decisione di sottoporre a tampone, siano stati oggetto di troppi tentennamenti da parte dell'Asl".

Inizialmente, infatti, era stato comunicato che solo i bambini eventualmente sintomatici sarebbero stati sottoposti al test; successivamente invece l'Asl ha deciso di tamponare tutti. "E direi che per certi versi è andata bene così - commenta il sindaco - visto che questo ci ha permesso di rilevare casi asintomatici. I bambini, fortunatamente, stanno bene, ma rappresentano un rilevante veicolo di contagio per il resto della famiglia. Così come abbiamo notato tutti noi sindaci, questa seconda ondata si caratterizza per i contagi intra-familiari. Una persona entra in contatto con il virus e lo diffonde tra i congiunti. Ce lo ha confermato anche la testimonianza diretta della nostra amica Laura Cerra, risultata positiva così come tutte le 10 persone del suo nucleo familiare".

La richiesta di Tiramani è che tempi e modalità di esecuzione dei tamponi siano standardizzate e velocizzate a tutela della salute di tutti. "Non voglio far polemica, ma parlerò presto con il direttore generale dell'Asl perché non tutti i bambini in isolamento sono poi stati tamponati e perché alcune famiglie aspettano ancora l'esito del test", assicura il sindaco, spiegando che "molti ritardi che i genitori lamentano non sono ascrivibili al Comune. E questo non vuol essere uno scaricabarile, ovviamente".

Attualmente, a Borgosesia, i casi positivi sono 94; solo 4 quelli che sono ospedalizzate: nella griglia il dettaglio per fasce d'età, nel quale emerge chiaramente il rapporto dei contagi intra-familiari.

Dal nostro corrispondente di Vercelli

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore