/ POLITICA

POLITICA | 09 novembre 2020, 09:16

Borgosesia riattiva Linea Amica e offre un supporto psicologico ai bambini delle scuole

Da lunedì un numero telefonico per avere tutte le informazioni relative a Dpcm, servizi e comportamenti da seguire

Il team che aveva gestito il servizio durante la prima ondata

Il team che aveva gestito il servizio durante la prima ondata

Da lunedì 9 novembre Borgosesia riattiva “Linea Amica”, il servizio telefonico che il sindaco Paolo Tiramani aveva fortemente voluto durante il primo periodo di lockdown, a marzo scorso, e che è stato ampiamente utilizzato dai borgosesiani sia per la cortesia delle signore che lo hanno gestito, sia per l’efficacia del supporto offerto.

«A marzo la linea amica è stata letteralmente presa d’assalto – spiega Tiramani – i cittadini mi hanno espresso apprezzamento per questo servizio e dunque ho deciso, insieme alla mia Giunta, di riattivarlo e di renderlo il punto di riferimento per i borgosesiani: potranno rivolgersi qui per avere chiarimenti sull’interpretazione del Dpcm, oppure per ricevere informazioni su come comportarsi in caso di contagio o per reperire altre indicazioni utili a gestire al meglio la quotidianità in questo momento. Naturalmente – aggiunge il Sindaco – ci si può rivolgere a Linea Amica anche solo per trovare una voce che faccia sentire le persone meno sole».

Il numero da chiamare è 0163.290247, attivo dalle 9 alle 16 dal lunedì al venerdì: risponde una gentile signora, pronta ad ascoltare le domande dei cittadini e ad aiutarli a risolvere i loro dubbi.

Intanto, per sostenere i bambini delle scuole dell’obbligo (Scuola dell’Infanzia, Elementari e Medie) è stato attivato un servizio di supporto psicologico, seguito dalla consigliera Gianna Poletti: «Abbiamo istituito questo servizio a favore dei bambini che sono stati isolati per il Covid – spiega la consigliera – la psicologa Francesca Gronda ha iniziato a lavorare con le classi già rientrate, mentre prevediamo un’attività mista “presenza-distanza” per le classi in cui ci siano alcuni bambini frequentanti regolarmente ed altri a casa in isolamento».

Il supporto psicologico è previsto anche per adulti che ne abbiano necessità, a seguito di disagi legati all’emergenza sanitaria contingente: basterà comunicare tale esigenza a Linea Amica, che poi si occuperà di segnalare l’esigenza ai soggetti competenti.

«Il mio impegno, e quello dei miei assessori e consiglieri – conclude Tiramani – è quello di stare vicino alla popolazione, fornendo costantemente informazioni e servizi a supporto di quanti ne abbiano necessità. Il momento è difficile, dobbiamo tenere duro tutti insieme e continuare a credere in un futuro migliore. Noi ci siamo, per Borgosesia e per i borgosesiani».

Dal nostro corrispondente di Vercelli

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore