/ CRONACA

CRONACA | 10 agosto 2022, 09:17

Contro le truffe estive, i Carabinieri incontrano gli anziani tra mercati e bocciofile

Occasione per dare consigli ai soggetti più esposti, ma anche per far sentire la presenza dell'Arma tra la popolazione

Contro le truffe estive, i Carabinieri incontrano gli anziani tra mercati e bocciofile

I mesi estivi sono i periodi più critici per gli anziani che spesso rimangono soli a casa poiché i familiari vanno in vacanza in luoghi lontani. E, non essendo abituati alla solitudine, sono purtroppo potenziali vittime poiché, se da un lato cercano compagnia per combattere l’isolamento dando retta a chicchessia, dall’altro diventano prede ambite di malfattori che, dimostrandosi apparentemente amichevoli, li circuiscono per truffarli o derubarli. 

Alla luce di tale situazione, i carabinieri delle stazioni del Comando Provinciale di Vercelli hanno intrapreso da alcuni giorni numerosi servizi a piedi, di pattuglia,  di maggiore vicinanza e sostegno verso queste persone, incontrandole nei luoghi a loro abituali, quali mercati settimanali, parchi pubblici mentre sono seduti nelle panchine in cerca di refrigerio, ed anche nei circoli privati ove si incontrano magari per giocare a carte, o a bocce, facendo sentire la fattiva presenza dell’Arma dei Carabinieri, fornendo loro consigli di vario genere, ad esempio come comportarsi al telefono con gli sconosciuti per evitare di essere truffati oppure su cosa evitare di fare quando si è in casa da soli ed alla porta si presenta uno sconosciuto che chiede di entrare, magari per controllare l’impianto idrico, asserendo falsamente di essere stato mandato dall’ufficio tecnico del Comune.

Gli anziani hanno apprezzato moltissimo la vicinanza dei carabinieri con cui hanno scambiato tante battute ricevendo, oltre a numerosi utili consigli, anche sorrisi e attestazioni di affetto sincero di fronte a persone fragili che chiedono, talvolta,  semplicemente un saluto. 

La forza dell’Arma dei Carabinieri, infatti, sta nella capillarità dei presidi sul territorio, nella presenza in tutta la provincia di Vercelli da Alagna in Valsesia sino alla Bassa vercellese. Un punto di riferimento fondamentale per aiutare il cittadino, soprattutto quello anziano, più indifeso, in questo periodo dell’anno.

I servizi continueranno per tutto il mese di agosto, ricordando il numero 112 per le emergenze.

redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore