/ COSTUME E SOCIETÀ

COSTUME E SOCIETÀ | 27 settembre 2020, 09:16

Borgosesia: All'ospedale due nuove strumentazione per dare “respiro” ai pazienti

Borgosesia: All'ospedale due nuove strumentazione per dare “respiro” ai pazienti

Due nuovi respiratori portatili per l’ospedale di Borgosesia. Si tratta di due strumentazioni frutto della generosità del territorio: una donata dalla Fondazione Valsesia Onlus e l’altra dal Comune di Serravalle Sesia, insieme alla Parrocchia di San Giovanni Battista e al comitato Carnevale. Una sinergia costruttiva di comunità in favore del proprio ospedale e dei cittadini che potrebbero avere bisogno di assistenza. 

La consegna si è tenuta lo scorso venerdì presso l’ospedale di Borgosesia alla presenza del sindaco, del parroco e del rappresentante del comitato carnevale di Serravalle Sesia, del presidente della Fondazione Valsesia Onlus e dei rappresentanti Asl oltre che del direttore sanitario dottor Scenza, del primario di anestesia e rianimazione dottor Olivieri e dei rappresentanti del personale sanitario.

I macchinari scelti consentono di assistere il respiro dei pazienti in caso di insufficienza respiratoria; il valore aggiunto risiede nella versatilità del modello individuato che, essendo portatile, può essere trasportato. Si tratta di una tecnologia utilizzata spesso sui mezzi di emergenza e può, dunque, essere sfruttata sia all’interno che all’esterno dell’ospedale. 

“È un gesto di attenzione – spiega il sindaco di Serravalle Sesia Massimo Basso – verso i nostri concittadini. Siamo consapevoli di quanto il covid abbia segnato la nostra regione e i nostri territori; tale respiratore sarà utile sia in questo periodo, che per tutte le altre esigenze si dovessero presentare. Un modo concreto per ribadire che “noi ci siamo” e che dobbiamo essere responsabili nell’adottare i comportamenti più giusti per la nostra salute; sia oggi che in futuro”. 

“Un altro tassello a beneficio delle nostre comunità – sottolinea Laura Cerra Presidente della Fondazione Valsesia Onlus - un segno concreto della solidarietà e dell’impegno che dimostra quanto il nostro territorio abbia saputo rispondere con partecipazione all’emergenza, sempre guardando oltre il momento di contingenza con lungimiranza verso il futuro. Il respiratore, infatti, potrà essere utilizzato in ogni situazione emergenziale, sia sui mezzi di soccorso sia all’interno dell’Ospedale, garantendo un servizio più efficiente a beneficio di tutta la collettività. Il nostro grazie di cuore a tutti i donatori”.

Redazione bi.me.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore