/ ATTUALITÀ

ATTUALITÀ | 19 ottobre 2020, 10:30

Seso: 11 giorni di lavoro a favore dell'Isola alluvionata

Borgosesia: la municipalizzata ha rimosso 210 tonnellate di oggetti devastati dall'alluvione, rimosso il fango e lavato le strade. Il direttore: "Abbiamo lavorato fianco a fianco con i cittadini"

Una delle case dell'Isola, subiro dopo l'alluvione

Una delle case dell'Isola, subiro dopo l'alluvione

Circa 210 tonnellate di rifiuti rimossi dalle strade e dai cortili in 11 giorni di lavoro, una ventina di operatori: questo è il servizio che Seso, l’azienda del Comune di Borgosesia che si occupa di raccolta dei rifiuti, ha prestato dopo l’alluvione nel quartiere Isola, duramente colpito dall’evento meteorologico di inizio ottobre.
«I nostri mezzi e i nostri uomini sono intervenuti immediatamente – spiega Dario Pavanello, direttore dell’azienda – e in dieci giorni abbiamo smaltito ciò che di norma smaltiamo in dieci mesi: un lavoro enorme, per il quale ringrazio tutto il personale, che non si è risparmiato, mosso oltre che da professionalità, anche da senso di solidarietà verso i cittadini».
Tutta la parte organizzativa è stata coordinata dagli uffici, che hanno inviato sul posto mezzi di diverse tipologie, adatti alle esigenze che si sono evidenziate dopo l’alluvione: sono stati utilizzati veicoli dotati di autogrù da 150 e 300 quintali, per rimuovere le masse di oggetti inutilizzabili accatastate lungo le strade; le macchine “movimento terra” hanno provveduto a rimuovere i fanghi e poi le spazzatrici hanno ripulito le strade dai residui limacciosi.
«Per rendere più rapido il ritorno alla normalità  – aggiunge Pavanello – abbiamo messo a disposizione i nostri mezzi più piccoli e agili per dare una mano a quanti avevano bisogno di sgomberare i cortili: gli abitanti di Isola sapevano che, chiamando i nostri operatori, potevano contare su un aiuto efficace e tempestivo. Oltre che gratuito».
Soddisfatto per il servizio offerto da Seso anche il sindaco Paolo Tiramani, che vede realizzato il suo progetto di efficientamento dell’azienda: «Ho fortemente creduto nella possibilità di rendere la Seso un ramo produttivo della macchina comunale – spiega – per questo ho voluto un manager a cui ho affidato il compito di risanare l’azienda e di farla crescere. Oggi possiamo contare su un servizio apprezzato, funzionale, che si è rivelato prezioso in questo anno segnato da emergenze: prima per la disinfezione del territorio, ora per il supporto ai cittadini di Isola, e quotidianamente per mantenere pulita e decorosa la nostra città».

Dal nostro corrispondente di Vercelli

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore