/ ATTUALITÀ

ATTUALITÀ | 09 novembre 2020, 15:18

Rassa, nuovi provvedimenti per il lockdown e conclusi i lavori di pronto intervento

Rassa, nuovi provvedimenti per il lockdown e conclusi i lavori di pronto intervento

A causa dell'emergenza sanitaria e dell'introduzione del nuovo lockdown anche i paesi dell'alta Valsesia si sono organizzati per contrastare la diffusione del virus. Attualmente i residenti che rimangono tutto l'anno nel comune di Rassa si aggirano intorno alla trentina e a rifornirli di tutti i generi alimentari ci pensa il negozietto di paese. L'istituzione comunale invece contribuisce ad intervenire in caso di bisogno con i due assessori Renato Calzino ed Ezio Ferraris che si adoperano per aiutare gli abitanti.

I danni causati dall'alluvione di qualche settimana fa sull'acquedotto della frazione di Piana e l'interruzione della viabilità della Val Gronda sono stati ripristinati, la potenza del fiume aveva portato via sia l'accesso per i veicoli che la parte pedonale lasciando isolate quattro frazioni. I costi di pronto intervento si aggirano intorno ai 100mila euro. Proiettato in un futuro più ottimistico, Rassa ha messo all'inizio del paese un nuovo cartello pubblicitario con tutte le attrazioni turistiche che può offrire il pittoresco borgo valsesiano.

c.r.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore