/ CRONACA

CRONACA | 10 gennaio 2021, 16:17

Polfer, 2 arresti e 14 indagati durante le festività

Attività della Polizia nelle stazioni e sui treni del Piemonte e Valle d'Aosta.

Foto di repertorio

Foto di repertorio

2 arresti, 14 indagati, 4.962 persone controllate di cui 1.141 con precedenti. 516 pattuglie impegnate nelle stazioni e 12 in abiti civili per attività antiborseggio per contrastare i furti in danno dei viaggiatori. 50 i servizi di vigilanza a bordo treno per un totale di 107 treni presenziati; 33 i servizi lungo linea e 114 quelli di ordine pubblico. Questi i risultati dell’attività durante il periodo delle Festività del Compartimento Polizia Ferroviaria per il Piemonte e la Valle d’Aosta. 

Durante le giornate festive e prefestive di Natale e Capodanno sono stati predisposti dalla Polizia Ferroviaria mirati servizi di vigilanza nelle principali stazioni ferroviarie e negli scali di competenza.   In particolare a Torino i controlli si sono svolti anche con  l’ausilio delle Unità Cinofile antidroga e antisabotaggio messe a disposizione dal Questore.   In particolare a Torino Porta Nuova nel corso dei controlli presso i varchi di stazione, sono stati arrestati un cittadino italiano destinatario di un ordine di carcerazione per il reato di furto, condannato alla pena di 5 mesi e 29 giorni di reclusione ed una giovane italiana ricercata dovendo espiare una pena detentiva di 2 anni di reclusione per molteplici reati di furto aggravato in abitazione.

Gli agenti Polfer del Settore Operativo hanno, inoltre, denunciato un ventitreenne pakistano, irregolare sul territorio nazionale, per percosse nei confronti di una viaggiatrice, alla quale sono stati diagnosticati 10 giorni di prognosi. Due stranieri sono stati denunciati all’Autorità Giudiziaria per possesso di sostanza stupefacente, in particolare un ventottenne marocchino irregolare sul territorio nazionale e un ventiquattrenne guineano. Un trentaquattrenne malese, invece,  è stato denunciato per inottemperanza all’Ordine del Questore di Torino di abbandonare il territorio nazionale.  

Ad Alessandria, il personale Polfer in servizio a bordo treno sulla tratta Torino -Genova ha denunciato un trentaseienne marocchino, privo di documenti e destinatario di un decreto di espulsione emesso dalla Questura di Torino lo scorso mese di novembre.  

Gli operatori Polfer in servizio in Piemonte e Valle D’Aosta hanno partecipato, inoltre alla giornata di controlli straordinari denominata ‘Operazioni Stazioni Sicure’, disposta dal Servizio di Polizia Ferroviaria a livello nazionale nella giornata del 30 dicembre e finalizzata al controllo dei viaggiatori e bagagli al seguito. Durante i controlli gli Agenti in servizio presso il Posto Polfer di Novi Ligure (AL) hanno arrestato un nigeriano di 24 anni, senza fissa dimora, a bordo di un treno regionale sulla tratta Genova–Torino, destinatario di una misura cautelare di custodia in carcere per resistenza a Pubblico Ufficiale e lesioni aggravate, emessa dalla Procura di Asti lo scorso ottobre. Hanno, inoltre, denunciato un ventunenne tunisino, per inosservanza delle norme che disciplinano il regolare soggiorno degli stranieri sul territorio nazionale.

comunicato polizia - f.f.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore