/ COSTUME E SOCIETÀ

COSTUME E SOCIETÀ | 20 febbraio 2021, 11:09

Carnevale di Borgosesia, il prossimo obiettivo è una Fondazione ad hoc

Intanto dal Comune stanziati contributi per sostenere i gruppi e i rioni della città

Foto di una delle passate edizioni

Foto di una delle passate edizioni

Fondi erogati a sostegno dei gruppi ed un grande progetto per l’organizzazione del Carnevale 2022: il Comune di Borgosesia, terminato l’anomalo Carnevale 2021, già guarda al futuro ed ha iniziato a lavorare per la tutela e la crescita della manifestazione, evento che rappresenta il fiore all’occhiello della città.

«Ci siamo riuniti qualche sera fa – spiega Marco Buonamici, Consigliere con delega al Carnevale – per discutere diversi punti all’ordine del giorno: il Sindaco, che ha presieduto la serata, ha informato i gruppi che l’amministrazione ha deciso di destinare a ciascuno di loro la somma di 1000 euro: anche se il Carnevale quest’anno non si è potuto svolgere, hanno dovuto sostenere spese di gestione ed è giusto che il Comune li aiuti. Si è poi discusso il tema della creazione della Fondazione del Carnevale – aggiunge Buonamici - organismo che ci permetterebbe una gestione coordinata e agile della manifestazione, e che noi vorremmo rendere effettivo quanto prima, in modo che diventi il fulcro organizzativo dell’edizione 2022».

Alla riunione erano presenti, oltre ai rappresentanti del Comune, tutti i gruppi ed i rioni, fulcro della festa: i rioni Montrigone, Cravo, Valbusaga, Fornace, Agnona, Bettole, e i gruppi “I mola mai”, “I matai d’la buca cuda” “Gli elementi dal Borg” “I tira tardi”.

«È stato un bel momento di confronto, una vera e propria fucina di idee – commenta il Sindaco Paolo Tiramani – il Comune, i gruppi ed i rioni hanno manifestato lo stesso entusiasmo per la realizzazione della Fondazione Carnevale di Borgosesia, ritenuta fondamentale per il futuro. Rileviamo interesse, ma non grandissimo ardore, invece – osserva ancora il Sindaco – da parte del Comitato Carnevale: perplessità probabilmente legate alla creazione del capitale sociale, che spero vengano presto superate a vantaggio della manifestazione stessa, così come avviene per esempio a Viareggio, dove già da oltre 30 anni l’organizzazione del Carnevale è gestita con grande successo dalla omonima Fondazione».

La creazione dell’Ente richiederebbe, qualora tutti i soggetti trovino un accordo, tempi piuttosto brevi: «Ho già sentito un notaio – conclude Paolo Tiramani – ed il Comune ha già deciso di destinare l’ex Museo del Folklore alla costituzione del capitale sociale. Mi auguro che si arrivi quanto prima alla realizzazione di questo progetto: il Carnevale di Borgosesia rappresenta la tradizione della nostra città, è dovere di ciascuno di noi fare tutto il possibile perché abbia un futuro sicuro e luminoso».

Comunicato Stampa Borgosesia - bi.me.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore