/ CRONACA

CRONACA | 10 ottobre 2021, 13:16

«No allo squadrismo»: presidi davanti alle sedi della Cgil

Anche Vercelli e Borgosesia aprono la sede dopo l'assalto di Roma

Il presidio a Borgosesia

Il presidio a Borgosesia

«L’assalto alla sede della Cgil nazionale è un atto di squadrismo fascista. Un attacco alla democrazia e a tutto il mondo del lavoro che intendiamo respingere. Nessuno pensi di far tornare il nostro Paese al ventennio fascista». Lo afferma il segretario generale della Cgil, Maurizio Landini, dopo i disordini avvenuti a Roma e l'assalto alla sede nazionale del sindacato avvenuto nel corso di una manifestazione "No pass". In seguito ai disordini, nella notte sono state arrestate 12 persone, tra le quali i leader di Forza Nuova.

Anche a Vercelli e a Borgosesia domenica alle 10, si sono tenuti presidi davanti alle sedi territoriali per ribadire il no del sindacato a ogni forma di squadrismo.

redazione Vercelli

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore